30’ anniversario della morte di Nino e Ida Agostino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Oggi sono passati 30 anni dal giorno dell’eccidio dell’agente di polizia di Stato, Nino Agostino e sua moglie Ida che portava in grembo una creatura. Quest’anno è il primo anno di ricorrenza senza Augusta la mamma di Nino che si è fatta incidere nella sua tomba: Qui giace Augusta Agostino, madre dell’agente di Polizia Nino Agostino, in attesa di giustizia anche dopo la morte. Parole toccanti che segnano molto nel cuore di tutti noi e altre parole toccanti sono quelle di Vincenzo Agostino il padre di Nino che dice: Mio figlio aveva solo un torto, indossare quella divisa. Quello che noi chiediamo da anni è che sia fatta giustizia per Nino, Ida e per Augusta. Le parole del responsabile della sede di Palermo dell’Associazione Nazionale Contro il Bullismo “Trentino Vivo” sono: "Ho avuto l’onore di conoscere Augusta l’anno scorso sempre per il giorno della ricorrenza della morte di Nino e Ida e devo dire che era e lo sarà per sempre, una grandissima signora e donna, perché come diceva Totò: signori si ci nasce non si ci diventa. Lo stato deve giustizia alla famiglia di Nino e Ida che cercano giustizia da troppi anni senza nessun risultato".

Torna su
PalermoToday è in caricamento