rotate-mobile
Casa

Interferenze tv-telefonini e canali che non si vedono, ecco cosa fare

Immagini disturbate, perdita del suono e, nei casi più gravi, assenza totale del segnale. Spesso il cattivo funzionamento dell'apparecchio è dovuto al conflitto con le stazioni radio degli operatori di telefonia. Ma il problema può essere risolto

Avete fatto la sintonizzazione dei canali, ma continuate ad avere problemi nella ricezione del segnale? Può capitare e, talvolta, il motivo può essere riconducibile alle interferenze con i telefonini.

Canali che non si vedono, come sintonizzare la tv

E' quanto spiegato da Federconsumatori Palermo. L'associazione segnala infatti che a Castellammare del Golfo, località turistica in provincia di Trapani, che attrae anche diversi palermitani, i residenti di 4 strade si sono rivolti agli sportelli di Federconsumatori Palermo e Partinico perché non riescono più a ricevere i segnali tv. "Soprattutto - spiega l'associazione - da quando è stata attivata nelle vicinanze una stazione radio base LTE di un operatore di telefonia mobile. Un problema che nasce da lontano e che molto frequentemente crea disservizi e malumori tra i cittadini".

Cosa succede con le interferenze

"Spesso succede - aggiunge Lillo Vizzini, di Federconsumatori Palermo - che il segnale delle stazioni radio base è troppo potente e finisce per interferire, se non sovrapporsi, con il segnale televisivo del digitale terrestre. Se nessuno verifica la reale potenza del segnale, i televisori dei cittadini danno immagini disturbate, distorsioni del suono; nei casi più gravi, la perdita totale del segnale".

Cosa fare per risolvere il problema

A disposizione dei cittadini alle prese con un problema di interferenze che riguarda il proprio televisore c’è un servizio gratuito di supporto. Si chiama Help interferenze ed è raggiungibile tramite un sito web (helpinterferenze.it) o attraverso un numero verde: 800126126. Il servizio è gestito da Fub (Fondazione Ugo Bordoni), ente terzo e indipendente che opera sotto la supervisione del ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per le Comunicazioni.

A chi tocca intervenire

"Il disservizio - prosegue Vizzini - può essere risolto chiamando un antennista ed installando un apposito filtro". In questo caso, "il costo degli interventi tecnici degli antennisti sono a carico degli operatori telefonici titolari delle frequenze, i quali finanziano le misure atte a mitigare le interferenze attraverso un fondo appositamente costituito".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interferenze tv-telefonini e canali che non si vedono, ecco cosa fare

PalermoToday è in caricamento