Mercoledì, 4 Agosto 2021
Casa

Quando si possono accendere i termosifoni: a Palermo "via libera" da dicembre

Dal 15 ottobre è scattata la possibilità di accendere gli impianti di riscaldamento, ma non per tutti. Le regole per l’accensione dei termosifoni variano a seconda della città di residenza

A Palermo i termosifoni si potranno accendere dal 1° dicembre. A stabilirlo è la divisione in zone climatiche dell'Italia che attribuisce per ogni area una fascia diversa, con date per l'accensione del riscaldamento centralizzato che variano. Per esempio nel Nord Italia i caloriferi si possono accendere a partire da giovedì 15 ottobre, nel più caldo Sud Italia la data cambia. L'accensione della caldaia del condominio è regolamentata dalla legge 10-1991 che definisce quando si può accendere il riscaldamento centralizzato in base alla zona climatica di residenza.

Così come la data di accensione anche le ore di attività delle caldaie sono definite per legge a seconda delle fasce climatiche. Di norma gli impianti vanno accesi dopo le cinque del mattino e spenti entro le 23. Palermo fa parte della zona climatica B.

Zona climatica A: dal 1 dicembre al 15 marzo, per 6 ore al giorno (Comuni di Lampedusa e Linosa; Porto Empedocle)
Zona climatica B: dal 1 dicembre al 31 marzo, per 8 ore al giorno (Palermo, Agrigento; Catania; Crotone; Messina; Reggio Calabria; Siracusa; Trapani)
Zona climatica C: dal 15 novembre al 31 marzo, per 10 ore al giorno (province di Imperia; Latina; Bari; Benevento; Brindisi; Cagliari; Caserta; Catanzaro; Cosenza; Lecce; Napoli; Oristano; Ragusa; Salerno; Sassari; Taranto)
Zona climatica D: dal 1 novembre al 15 aprile, per 12 ore al giorno (Genova; La Spezia; Savona; Forlì; Ancona; Ascoli Piceno; Firenze; Grosseto; Livorno; Lucca; Macerata; Massa C.; Pesaro; Pisa; Pistoia; Prato; Roma; Siena; Terni; Viterbo; Avellino; Caltanissetta; Chieti; Foggia; Isernia; Matera; Nuoro; Pescara; Teramo; Vibo Valentia
Zona climatica E: dal 15 ottobre al 15 aprile per 14 ore al giorno (province di Alessandria; Aosta; Asti; Bergamo; Biella; Brescia; Como; Cremona; Lecco; Lodi; Milano; Novara; Padova; Pavia; Sondrio; Torino; Varese; Verbania; Vercelli; Bologna; Bolzano; Ferrara; Gorizia; Modena; Parma; Piacenza; Pordenone; Ravenna; Reggio Emilia; Rimini; Rovigo; Treviso; Trieste; Udine; Venezia; Verona; Vicenza; Arezzo; Perugia; Frosinone; Rieti; Campobasso; Enna; L'Aquila e Potenza)
Zona climatica F: non ci sono limitazioni di tempo né orario (province di Cuneo, Belluno e Trento)
Per legge non è possibile superare i 20 gradi centigradi, ma sono previsti due gradi di tolleranza all'interno delle abitazioni, delle scuole e degli uffici.

Per gli impianti di riscaldamento autonomi non esiste nessun tipo di restrizione, quindi possono essere azionati in qualunque momento e secondo le varie esigenze. Chi invece abita in edifici dotati di impianti di riscaldamento centralizzati dovrà attenersi alle date stabilite dalle Regioni e che variano a seconda della zona climatica di riferimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando si possono accendere i termosifoni: a Palermo "via libera" da dicembre

PalermoToday è in caricamento