Lunedì, 20 Settembre 2021
Vendita e Affitto

Vacanze a costo zero, i palermitani si ripagano le ferie con l'affitto breve delle loro case

Quello che sembrerebbe un sogno impossibile è invece realtà per quelli che hanno deciso di rendere disponibile su Airbnb la prima o seconda casa mentre saranno via. Il risultato? Vacanze a costo zero ripagate dagli ospiti che visiteranno le città

Andare in vacanza senza spendere un euro? Quello che sembrerebbe un sogno impossibile, è invece realtà per alcuni palermitani, che hanno deciso di rendere disponibile su Airbnb la prima o seconda casa di famiglia per l’affitto breve, mentre saranno via. Il risultato? Vacanze a costo zero. Ripagate dagli ospiti che visiteranno le città e le località di villeggiatura della zona quest’estate.

Secondo l’Agenzia delle Entrate, in Italia ci sono circa 5,5 milioni di seconde case. Un patrimonio immobiliare enorme, accumulato negli anni dalle famiglie e passato di mano in mano per generazioni, ma nella realtà largamente inutilizzato. Basti pensare a quanto davvero frequentiamo le case sparse fra mare, montagna e campagna: solamente poche settimane e weekend l’anno, a fronte di continue manutenzioni e imposte salate sulla proprietà immobiliare, che le rendono sempre più costose.

In epoca di Covid, dopo essere stata per molti siciliani una valvola di sfogo per evasioni “distanziate” e smart working - nei mesi più difficili, tra i pochi motivi di deroga al divieto di spostarsi - la casa di famiglia può diventare un sostegno importante nel far quadrare i conti, fino ad arrivare per i più intraprendenti a ripagare interamente la vacanza estiva. In pratica, come se si andasse in vacanza gratis.

La storia di Giorgio 

Un esempio è Giorgio, residente a Palermo con una casa di famiglia immersa in un agrumeto sul mare a Brolo, in provincia di Messina, che ha deciso di affittare sulla piattaforma. “Abbiamo ristrutturato questa seconda casa di famiglia per le nostre vacanze, ma non era quasi mai usata da nessuno - commenta -. Per questa ragione abbiamo deciso di affittarla tramite Airbnb. E’ piccola, ma ha tutto ciò che serve per una vacanza a contatto con il mare e la natura, gli ospiti si sentono subito a loro agio e tornano anche per anni. Avevamo quasi deciso di vendere questa casa, per fortuna abbiamo cambiato idea, perché oltre ad un'entrata in più abbiamo avuto modo di conoscere persone provenienti da tutto il mondo con cui sono nate anche delle amicizie”.

Case e guadagni a Palermo e Messina 

Sono sempre di più gli italiani e gli stranieri di paesi confinanti interessati a una vacanza ‘distanziata’ e all’insegna del relax. Inoltre, con la nuova flessibilità nel lavoro, la stagione potrebbe anche allungarsi. Solamente nelle province di Palermo e di Messina ci sono più di 228.000 seconde case, rispettivamente 129.800 a Palermo e 98.700 a Messina. Un patrimonio che potrebbe rivelarsi una risorsa per i proprietari e un’opportunità per i visitatori, che avrebbero l’occasione di scoprire luoghi ancora autentici e di vivere esperienze a contatto con la comunità locale. Al 1 maggio 2021, il guadagno medio annuale nei 12 mesi precedenti per gli Host che hanno accolto almeno un ospite su Airbnb è stato di circa 9.600 Euro e i nuovi host che con un solo annuncio hanno ricevuto i loro primi ospiti dopo l'inizio della pandemia hanno già guadagnato oltre un 1 miliardo di Euro. Un esempio concreto di come l’utilizzo di una seconda casa spesso sfitta potrebbe invece tradursi in un’entrata utile. A questo proposito Airbnb ha attivato il tool “Quanto vale la mia casa”, che stima i guadagni sulla base della posizione geografica, della tipologia di appartamento, e tiene conto delle prenotazioni precedenti su Airbnb in quell’area

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacanze a costo zero, i palermitani si ripagano le ferie con l'affitto breve delle loro case

PalermoToday è in caricamento