I palermitani non rinunciano alla casa, più di 9 mila compravendite in un anno

In testa per numero di transazioni si posizionano il capoluogo e Catania, seguite da Messina, Siracusa, Agrigento, Trapani, Ragusa, Caltanissetta e infine Enna

Mercato immobiliare siciliano in crescita nel 2018, con le compravendite che toccano quota 36.881, segnando un aumento del 7,5% rispetto all’anno precedente. Scendono leggermente le quotazioni sia per gli immobili situati nei capoluoghi (1.117 €/m2), sia per le abitazioni in provincia (764 €/m2). Sono questi i principali dati emersi dalle Statistiche regionali dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare riferite all’anno 2018.

L’andamento delle compravendite

In testa per numero di transazioni si posizionano le province di Palermo (9.493) e Catania (8.358), seguite da Messina (4.631), Siracusa (3.308), Agrigento (2.918), Trapani (2.897), Ragusa (2.372), Caltanissetta (1.915) e infine Enna (988). Rispetto al 2017, le province che registrano il maggiore incremento di compravendite sono Caltanissetta (+11,8%) e Siracusa (+10,3%). Anche le variazioni annue per le province di Catania (+8,8%) e Palermo (+8,3%) sono sopra la media regionale. Seguono poi Agrigento (+6.6%), Messina (+6.2%), Ragusa (+6%) ed Enna (+3,1%). È sostanzialmente stabile il numero di transazioni per la provincia di Trapani (+1,5%).

La superficie media

La dimensione media per unita abitativa compravenduta nei capoluoghi siciliani è pari a 106 m2, mentre è leggermente superiore in provincia (107,4 m2). Con riferimento alle classi dimensionali, le abitazioni più acquistate sono quelle con un taglio che va da 85  a 115 m2, sia per le province che per i capoluoghi.

L’andamento delle quotazioni

Il valore di mercato delle abitazioni a livello regionale presenta variazioni in diminuzione rispetto all’annualità precedente. Nelle citta capoluogo si rileva un valore medio pari a 1.117 €/m2, in calo del 3,12 % rispetto al 2017. La tendenza è più marcata per le città di Enna (-6,7%), Messina (-6,2%), Trapani (-3,6%) e Caltanissetta (-3.4%). I prezzi delle abitazioni nei capoluoghi sono superiori alla media regionale a Messina, Palermo, Catania e Enna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei comuni in provincia le quotazioni sono sensibilmente più basse rispetto a quelle dei capoluoghi. In dettaglio le provincie di Trapani, Messina, Catania, Ragusa mostrano valori più alti della media regionale (764 €/m2). Caltanissetta conferma, anche nel resto della provincia, la quotazione media più bassa (533 €/m2).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus affitti 2020, come funzionano le agevolazioni per chi ha una casa in affitto

  • Ristrutturazioni a costo zero, come funziona il superbonus al 110% e per quali interventi

  • Coronavirus, il caldo arriva a Palermo: come usare i condizionatori senza rischi per la salute

  • Caldo, arrivano le formiche a casa: ecco a chi rivolgersi per una disinfestazione

  • Spazi all'aperto formato "small" ma comunque eleganti: come arredare un giardino piccolo

  • Investire nel mattone, a Palermo vanno a ruba le case tra l'Università e Brancaccio

Torna su
PalermoToday è in caricamento