rotate-mobile
Arredare

Vintage sì, fuori moda e invecchiato no: gli errori da non commettere quando si arreda casa

Gli scivoloni che non si dovrebbero commettere per non far apparire l'appartamento come un residuato di un tempo che non c’è più

Sarà anche vero, come ripetevano i nostri avi, che il vecchio che si cura 100 anni dura, ma questo proverbio non va affatto bene in tema di arredamento. Quando si ha a che fare con un appartamento e i suoi arredi, bisogna sempre tenere a mente che ogni moda è soggetta alla legge implacabile del tempo. Quelle che spopolano in un determinato periodo, poi diventano obsolete in un altro, per poi tornare magari attuali con qualche aggiornamento in futuro. A meno che la scelta non ricada sul vintage, spesso si commettono degli errori che fanno diventare la casa datata e fuori moda. Ce ne sono 10, in particolare, che si dovrebbe evitare a tutti i costi per non far apparire l’appartamento come un residuato di un tempo che non c’è più.

1. Illuminazione poco adeguata

Il primo errore da non commettere se non si vuole far invecchiare prima del previsto l’appartamento è quello di sottovalutare l’illuminazione. Un solo lampadario non basta, anche se non si deve affatto esagerare con un numero eccessivo di punti luce che potrebbero rovinare il risultato finale. La luce bianca naturale è la scelta ottimale, non passa mai di moda e permette di fare sempre bella figura. Meglio evitare, invece, colori troppo sgargianti per non incorrere nell’effetto discoteca.

2. L’importanza delle tende

Anche il tendaggio può fare la differenza. Le tende sono un elemento molto utile per qualsiasi stanza e anche la loro scelta non deve essere fatta con troppa superficialità. Il resto degli arredi suggerisce facilmente le fantasie e i colori, mentre i toni troppo scuri ed i tessuti pesanti contribuiscono soltanto a rendere più vecchio l’appartamento.

3. Mai più finestre sporche

Si è già detto dell’illuminazione e proprio a tal proposito si deve evitare che la luce non entri nel modo giusto in casa. Ecco perché le finestre eccessivamente sporche danno un senso incredibile di disordine e di vecchio. L’impressione che deriva dalla sporcizia delle finestre sarà quella di una casa interamente sporca, non certo il desiderio di chi ci abita. Una pulizia buona e costante renderà ogni ambiente fresco e moderno.

4. Divani usurati

Tra gli elementi di arredo che invecchiano in modo inevitabile la casa ci sono sicuramente i divani. Quelli usurati mostrano chiaramente i segni del tempo che passa, col rischio che persino il living più azzeccato e moderno sia datato. I tessuti vanno monitorati con frequenza, magari se non si vuole rinunciare a un divano a cui si è affezionati, si può puntare su una nuova tappezzeria.

5. I rivestimenti fanno la differenza

Piastrelle e pannelli sono un discorso a parte quando si deve evitare un appartamento troppo vecchio. Eliminarli non è così semplice e veloce, come anche nel caso delle carte da parati, dato che bisogna affidarsi a un professionista del settore. Gli interior designer propongono spesso soluzioni innovative e funzionali, in modo da avere eleganza e raffinatezza per qualsiasi tipo di ambiente, quindi ci si può affidare agli esempi migliori per prendere spunto.

6. Ambienti troppo "pieni"

Quando gli ambienti sono “ingolfati” o “pieni” vuol dire che i mobili sono troppi, in particolare nelle stanze di dimensioni più piccole. Evitare gli arredi ingombranti può essere la scelta giusta per non far invecchiare prima del tempo l’appartamento, altrimenti si rischia un senso di oppressione. Il mobilio della dimensione giusta permette di risolvere facilmente il problema.

7. Stanze poco personalizzate

La personalizzazione è sempre la parola d’ordine quando si arreda un appartamento. Personalizzare una stanza significa sposare al 100% uno stile, tenendo conto del gusto proprio e di quello delle altre persone che abitano la casa. Fare confusione è molto semplice in queste situazioni e l’invecchiamento è dietro l’angolo. Non si deve esagerare con troppi stili, ma puntare a qualcosa che sia unico e inconfondibile.

8. Pavimenti poco uniformi

Nel caso dei pavimenti, la loro poca uniformità rischia di far sembrare vecchio anche l’appartamento che punta alla massima modernità possibile. Non devono dunque essere diversi l’uno dall’altro a seconda degli ambienti, molto meglio puntare su motivi, colori e materiali che si ripetono.

9. Arredi di seconda mano

I mobili vintage hanno conquistato sempre più persone, ma purtroppo si rischia di esagerare anche in questo caso. Se non valorizzati nel modo giusto e soprattutto con i complementi d’arredo più attuali, l’invecchiamento è purtroppo inevitabile. A volte basta una semplice e fresca riverniciata per una maggiore armonizzazione, altrimenti il vintage rischia di lasciare spazio al semplice usato.

10. La manutenzione è fondamentale

Ogni appartamento che si rispetti ha la necessità di una manutenzione ripetuta nel tempo. Le pareti, ad esempio, non devono dare l’impressione che si tratti di una casa eccessivamente vecchia e fin troppo vissuta. La sporcizia è la principale nemica in questo caso, come anche il dettaglio del periodo in cui le pareti sono state costruite. Una buona mano di pittura è il vero toccasana in queste situazioni.

Prodotti online

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vintage sì, fuori moda e invecchiato no: gli errori da non commettere quando si arreda casa

PalermoToday è in caricamento