Pasticci & Pasticcini di Mimma

Pasticci & Pasticcini di Mimma

Rosolio di Cedri: un vero elisir di gusto e profumo

Un'ottimo rosolio, profumatissimo, digestivo e versatile. Perfetto come dopo pasto ma anche per arricchire dolci e creme. Utilizziamo al meglio questo meraviglioso frutto mediterraneo

Il Rosolio di cedro è un vero elisir di gusto e profumo. Un sorso di questo "nettare" vi porterà , in un attimo, a volteggiare sulla Sicilia, nel cielo blu zaffiro, sui mari turchesi illuminati da un sole che riscalda anche l'anima. Il cedro è di stagione, ancora per un pò e vi consiglio di approfittarne per preparare questo rosolio buono, digestivo, versatile, utilissimo sia in purezza, sia su gelati o per profumare bagne per torte e creme.

Il procedimento è sempre il solito e, anche stavolta, vi invito ad usare prodotti biologici, non trattati. La prova della salubrità di questi agrumi? La scorza, lievemente irregolare e a volte macchiata da una "fuliggine" che altro non è che un parassita. Se fossero frutti irrorati con antiparassitari o lucidati con paraffina, la scorza sarebbe perfetta e lucida... ma questi no, sono imperfetti e quindi sicuri. Da consumare polpa e scorza con totale tranquillità. 

Questo e tanto altro nel mio blog "Pasticci & Pasticcini di Mimma" con tantissime nuove ricette

Quindi, ecco la ricetta:

Ingredienti:

- 3 grossi cedri freschi
- 1\2  l. di alcool puro
- 350 gr. acqua
- 180 gr. di zucchero

Procedimento:

- lavare accuratamente i cedri e togliere la buccia , solo la parte gialla
- riporre le scorze in una bottiglia con il collo largo o in un barattolo di vetro e coprire con l'alcool
- chiudere ermeticamente e tenere al buio per un mese
- trascorso questo tempo, scolare l'alcool eliminando le scorze
- preparare uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero facendo cuocere 5 minuti dal bollore
- fare raffreddare
- mescolare l'alcool aromatico e lo sciroppo e versare in bottiglie di vetro
- chiudere ermeticamente

Pasticci & Pasticcini di Mimma

La pasticceria e la gastronomia siciliana in tutti i loro aspetti. Amo cucinare perché sono convinta che la cultura e l'evoluzione dei popoli passi dal cibo e che i momenti più belli, con la famiglia o con gli amici, si trascorrano davanti a dei buoni piatti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PalermoToday è in caricamento