Le olive "scacciate"

E' cominciata la raccolta delle olive e ci sono mille modi per gustarle adesso, fresche, sia per poterle conservare per l'inverno. Vi propongo una preparazione golosissima, che stuzzica l'appetito, soprattutto se accompagnata da buon pane casereccio

E' il tempo della raccolta delle olive. In tutta Italia , dove prima, dove dopo, si è impegnati in questa attività. Siamo il Paese dove si produce l'olio più buono e più pregiato del mondo e, in ogni regione, le peculiarità e il gusto cambiano. Cambia il metodo per la coltivazione, cambia la composizione del terreno, il clima e l'aria che ne determinano il profumo, cambiano le tecniche per la spremitura.

Inoltre, dalla notte dei tempi, si è consolidata la consuetudine di conservare le olive, verdi o nere, per l'inverno. In ogni casa, avere una scorta di olive da mangiare con il pane, con i formaggi e da abbinare ad un buon vino, era considerata una ricchezza. Oggi vi propongo le olive "scacciate" cioè schiacciate, da gustare in questo periodo, mentre ancora sono fresche.

Cocottina in ceramica decorata La Fabbrica della ceramica di Susanna de Simone

Ingredienti: 

- 1 kg. di olive verdi  Azienda Agricola- Villa Colonna
- 1 peperone rosso
- 1 peperone verde
- 1 peperone giallo
- 2 coste di sedano tenere
- olio d'oliva   Azienda Agricola -Villa Colonna
- 2 cucchiai di origano fresco
- 2 spicchi d'aglio
- sale fino

Procedimento:

- schiacciare le olive, ad una ad una, sopra un tagliere di legno, con un martellino o un batticarne, senza togliere il nocciolo
- metterle in una ciotola piena d'acqua   e sale , in ragione di 100 gr. per litro d'acqua e cambiare l'acqua due volte al giorno
- ripetere questa operazione sino a che , assaggiandole, sono diventate dolci
- sciacquarle ripetutamente, scolarle, asciugarle con un panno
- preparare il condimento spezzettando , minutamente, i peperoni e il sedano crudi
- aggiungere l'aglio e l'origano
- mescolare le olive al condimento aggiungendo l'origano, il sale e l'olio abbondante.
- consumare con formaggi misti, pane casereccio e buon vino

se vi avanzano, conservare in frigo oppure, se volete utilizzarle durante l'inverno, chiuderle in sacchetti da frigo e congelarle.
Al momento dell'utilizzo verranno condite con gli ingredienti freschi

Sono una vera leccornia!!!!!

Si parla di
PalermoToday è in caricamento