Carciofi alla villanella

Carciofi in qualsiasi modo: questo è il motto dei palermitani. Oggi una ricetta antica: "Carciofi alla Villanella" in umido con le patate. Un gustoso piatto unico, salutare e di stagione

Adoro i carciofi, in ogni modo, anche crudi. Amo i carciofi palermitani, prodotti nella zona di Cerda, un piccolo centro tra Termini Imerese e Cefalu'.
Lì vengono coltivati dei carciofi buonissimi, con le spine acuminate ma dal cuore tenero, la cui parte edibile è maggiore rispetto le altre varietà di questo gustoso e prelibatissimo ortaggio. Nella tradizione di Cerda, i carciofi vengono preparati in tutti i modi possibili e, tale capacità, ha dato vita al sorgere di parecchie trattorie, a menù fisso, dove si possono gustare molteplici portate, dagli antipasti ai primi , secondi e contorni, cucinati secondo tradizione, con i carciofi.

Vi sembrerà eccessivo poter gustare un intero pasto a base di carciofi, non è così! Vi esorto a provare e rimarrete entusiasti! Oggi vi propongo i "carciofi alla villanella", cioè in umido, con le patate, così come le fa mia madre. Sono un ottimo contorno o piatto unico, salutare e gustoso. Questa e tante altre ricette nel mio blog: "Pasticci & Pasticcini di Mimma"  

Piatto in ceramica colorata Villa D'Este- Tivoli

Ingredienti per 4 persone:
- 8 carciofi
- 5 cucchiai di pangrattato
- 80 gr.olio extravergine d'oliva  Villa Colonna
- 5 cucchiai di formaggio grattugiato (io caciocavallo)
- 4 cucchiai di passolina e pinoli (in alternativa 2 cucchiai di pinoli e 3 di uva passa
- 4 cucchiai di prezzemolo fresco tritato
- 1 spicchio d'aglio
- 1 kg di patate

Procedimento:
- mondare i carciofi, togliere le foglie esterne e tagliare le spine, tagliare i gambi e togliere la parte esterna, dura
- mettere, i cuori e i pezzetti di gambo ,  così ottenuti, in una ciotola con acqua e mezzo limone spremuto
- preparare il ripieno con pangrattato, formaggio, prezzemolo, passolina e pinoli, aglio tritato finissimo ,  d'oliva e amalgamare bene
- scolare i carciofi e allargare le foglie e aggiungere, dentro il cuore, pochissimo sale
- riempire i cuori con il composto
- adagiare i carciofi in una casseruola con il ripieno verso l'alto
- aggiungere mezzo bicchiere d'acqua sul fondo della casseruola, 3 cucchiai d'olio d'oliva e 1 cucchiaino di sale
- sbucciare le patate , tagliarle a tocchetti e condirle con un pizzico di sale
- adagiare le patate sopra i carciofi
- cuocere a fuoco basso con il coperchio, controllando l'acqua sul fondo e, se necessario, aggiungerne dell'altra
- cuocere per 15 minuti e comunque sino a che potrete pungerli con i rebbi della forchetta e saranno teneri

Si parla di
PalermoToday è in caricamento