I broccoli in pastella ovvero... "Vruocculi in pastetta"

Un altro glorioso capitolo dello street food palermitano è costituito dai broccoli (cavolfiore) in pastella. Si possono gustare in qualsiasi momento della giornata in qualunque friggitoria. Golosi, friabili, si possono considerare un aperitivo da gustare prima di mezzogiorno

I broccoli  alla pastella, in siciliano  si chiamano “vrocculi ‘a pastetta” e vanno ad aggiungersi alla grande varietà di street food palermitano.
A Palermo quando si parla di broccoli, in realtà si intende il cavolfiore mentre ciò che comunemente sono i broccoli noi li chiamiamo “sparaceddi.
Questa ricetta l’ho inserita tra quelle della “rosticceria palermitana” perché è un cibo da strada tipico che si trova in tutte le friggitorie della città insieme al pane con le panelle, le crocchè, le melenzane “a quaglia” cioè fritte intere e mangiate dentro una mafalda.

Anche per la pastella, ogni famiglia rivendica il diritto di definire la propria, quella della propria tradizione culinaria, la migliore , in assoluto. Ogni palermitano custodisce un “segreto”, una tecnica, un particolare che la rende unica. Sono tutte buonissime… Con il lievito di birra, senza lievito, con la birra, con l’albume... Insomma... Una goduria infinita. Oggi vi propongo la pastella che faccio io, semplicissima e veloce che conferisce a tutti i miei fritti , cavolfiore, cardi, carciofi ecc, una friabilità eccellente e quindi ve la consiglio.

Questa e altre ricette nel mio blog: Pasticci & Pasticcini di Mimma

Piatto in ceramica decorato Majoliche e Terrecotte Colì

Ingredienti:

- 300 gr. di cimette di cavolfiore sbollentate e al dente
- 350 gr. farina 00 Molini Pizzuti
- 1\2 bustina di lievito "per pizze salate istantaneo"
- 150 gr. di acqua tiepida o piu'
- 1\2 cucchiaino di sale
- 1 cucchiaio di olio di oliva  Villa Colonna

Procedimento:
- in una ciotola mettere la farina, il sale, il lievito e con una frusta mescolare aggiungendo l'acqua tiepida
- la dose dell'acqua è indicativa...dipende dalle farine
- mescolare bene, sciogliere i grumi , fino a che si ottiene una pastella fluida e omogenea
- aggiungere l'olio d'oliva e mescolare bene
- intingere le cimette di cavolfiore nella pastella e ricoprirle uniformemente
- friggere in abbondante olio di semi
- scolare su carta assorbente
servire caldi

Si parla di

I broccoli in pastella ovvero... "Vruocculi in pastetta"

PalermoToday è in caricamento