Moda & Movida

Opinioni

Moda & Movida

A cura di Piero Cascio

Resuttana-San Lorenzo

Nuova discoteca: sarà la casa del Dress Hap

Apre in viale Strasburgo The Tube. E diventa subito la dimora del concept party più stravagante della città. Che però annuncia per stasera la sua stessa... fine. Sarà vero?

Dal backstage del promo di The Tube (PH Claudia Cuffaro)

Era un locale di grandi dimensioni in stile americano, sembrava di essere in crociera. Oggi il Batavia non c'è più. E al suo posto, in viale Stasburgo, sorge The Tube, la scommessa di un giovane e combattivo imprenditore, Alessandro Catuogno, già forgiato da una stagione (2011-2012) nella società di gestione del Reloj. La nuova discoteca promette di diventare un punto di riferimento per la new generation. Non a caso l'inaugurazione stasera (venerdì 9 gennaio 2015) avverrà nel segno del Dress Hap, Si tratta del concept party di successo che taglia oggi il traguardo della quinta stagione. Dapprima ai Candelai, successivamente al Goa (e d'estate alla Baia del Corallo), il Dress Hap apre stasera la porta della sua nuova casa. C'era da scegliere la chiave della festa inaugurale e di conseguenza il dress-code, ovvero cosa indossare per essere "a tema". E a sorpresa l'organizzazione ha deciso di dare al suo pubblico una cattiva notizia: the Dress Hap is dead, il Dress Hap è morto. Possibile? "Con immenso dolore - scrivono gli organizzatori nella pagina-evento di Facebook - vi annunciamo che è venuto a mancare all'affetto dei suoi fan il tanto amato Dress Hap. Creatore delle serate a tema e istituzione del venerdì sera, dopo innumerevoli feste e anni di onorato servizio, si abbandona al suo tragico destino, così come ormai sulla bocca di tutti". L'ultima frase è scritta per intero in caratteri maiuscoli. Insomma, una risposta in perfetto stile Dress Hap a quanti hanno detto nelle ultime settimane che il Dress Hap era sparito dalla scena. Invece, pronta la nuova casa, il Dress Hap riparte con il vigore di sempre, ma della sua stessa "morte presunta" fa il tema del party: tutti vestiti a lutto, di nero. Come a un funerale. Line-up variegata: Luca Campora, Andrea Valerio, Luigi Rausa, Dario PastaGabriele Oliveri, per scelte musicali che attraversano generi, stili e periodi diversi. Bentornato Dress Hap, lunga vita al Dress Hap.

Si parla di

Nuova discoteca: sarà la casa del Dress Hap

PalermoToday è in caricamento