Moda & Movida

Moda & Movida

Una Tragifavola per Cinzia Gargano

È online il nuovo singolo della cantautrice palermitana, che prepara l'album Seria-Mente. Una storia che sfata il mito del Principe Azzurro

Cinzia Gargano

È online su Youtube il videoclip di Tragifavola, nuovo singolo della palermitana Cinzia Gargano, attualmente in rotazione radiofonica e disponibile in digital download. Un brano pop dal titolo ironico e dalla trama divertente che rispecchia il carattere della cantautrice e anticipa l’album Seria-Mente, in uscita il prossimo autunno.

«Il brano - svela l'autice - nasce nel 2015 e si ispira ad un pensiero secondo il quale tutte noi, fin da bambine, siamo cresciute a "pane e principi azzurri", con la convinzione che da grandi avremmo trovato senza grandi sforzi il nostro "lieto fine", la nostra "favola". Convinte di questo, affrontiamo ogni incontro con grandi aspettative finendo per ritrovarci in situazioni tragicomiche che sono tutto tranne che una favola anzi… sono una vera "TragiFavola" fatta di colpi di scena, principi tutt’altro che credibili e finali imbarazzanti». Il ritornello in particolare distrugge ogni convinzione legata al prototipo dell’uomo perfetto. «Nelle fiabe - prosegue Cinzia Gargano - appare su un cavallo bianco e con un mantello azzurro. Ed invece...». Beh, meglio non spoilerare troppo, dice la cantautrice. «Anche in questo brano - aggikunge - l’ironia che contraddistingue la mia scrittura regna sovrana, ma il finale rivela una sorpresa, una sorta di morale (come ogni favola che si rispetti) che racchiude in sé la mia personale visione, maturata dalle mie esperienze e dalla proiezione di quelle altrui perché, in tutta sincerità, a chi piacerebbe davvero il perfetto principe azzurro?». 

TragiFavola è prodotto artisticamente da Edoardo Musumeci (chitarre e ukulele), arrangiato da Francesco Prestigiacomo (sinth ed elettronica) presso Mcn Studio, editing e mix a cura di Pierpaolo Latina presso Lexy Records e masterizzato da Riccardo Samperi presso Trp Music. Ha partecipato anche Filippo Alessi alle percussioni.

Cinzia Gargano, nata a Palermo, comincia il suo percorso artistico già all’età di quattro anni, in veste di ballerina. Dal 2001 prende forma il suo percorso professionale in diverse compagnie teatrali e dal 2009 intraprende un corso accademico biennale di musical dove, oltre a continuare lo studio della danza, si approccia allo studio di altre discipline quali il canto e la recitazione. Dal 2011 porta in scena diversi musical in qualità di performer e nel 2013 debutta ufficialmente come cantante entrando a far parte di un trìo vocale, Le Morgane, con il quale si esibisce a Palermo e in tutta la Sicilia oltre che in diverse emittenti televisive e radiofoniche regionali e nazionali. Dal 2015 entra a far parte della band Teresa e nel 2017 esordisce in veste di cantautrice con la pubblicazione del suo primo singolo dal titolo AAA Cercasi che porta in scena durante i suoi live da solista. Partecipa alla semifinale del format Fiat Music di Red Ronnie, esibendosi al Teatro Massimo di Siracusa ed in diretta streaming su RoxyBar Tv. Nel 2018 comincia la collaborazione con Radio In, in veste di volto televisivo all’interno della trasmissione Radio Insieme, in onda su diverse emittenti regionali. Nello stesso anno ha inizio la preziosa collaborazione con Edoardo Musumeci, chitarrista dei Tinturìa, che da quel momento avrà il ruolo di produttore artistico del suo progetto cantautorale. Attualmente continua il suo percorso di cantante e di performer dividendosi tra live musicali e spettacoli teatrali.

Moda & Movida

Moda & Movida è una pagina di informazione sul costume, gli eventi, gli artisti e i personaggi della moda e della movida a Palermo. Destinata ai siciliani che non si piangono addosso e hanno voglia di fare. A chi vuole vivere la propria città. A chi ha del talento e prova ad emergere. Moda & Movida è specializzata nell'assistenza agli organizzatori di eventi, nella comunicazione, nel racconto testuale e fotografico degli appuntamenti mondani e culturali.Contatti:info@modaemovida.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
PalermoToday è in caricamento