Venerdì, 30 Luglio 2021
Moda & Movida

Opinioni

Moda & Movida

A cura di Piero Cascio

Fabrizio e il video contro le barriere

Arriva «La Scala», nuovo singolo del cantautore Laudicina. Nel cast anche Alessandro Cascioli, ballerino del Teatro Massimo. Disabilità e non solo nel testo dell'artista

Fabrizio Laudicina

A chi lotta contro una difficoltà sembra quotidianamente di dover salire, gradino dopo gradino, una scala quasi infinita. È questo che Fabrizio Laudicina – il cantautore palermitano che dopo una lunga pausa è ritornato con il suo nuovo singolo – racconta in La Scala, uscito a fine novembre. Una storia che diventa ancora più forte nel video che accompagna la canzone, pubblicato ieri - 18 dicembre - sul canale YouTube ufficiale del cantante.

Diretto dal videomaker palermitano Pietro Vaglica per Allunaggio Film, il videoclip racconta la storia di chi deve fare giornalmente i conti con la disabilità e sogna di poter vivere senza ostacoli e barriere tra sé e la vita: Nel ruolo del protagonista Paolo Ficarra, affiancato da Valeria Caruso, di Salemi. Spicca poi la partecipazione straordinaria di Alessandro Cascioli, ballerino del Teatro Massimo.

«Ho cominciato a pensare a questo brano – racconta Laudicina, che scrive canzoni dal 1997, ma è ritornato al mondo della musica da un paio d’anni al fianco della sua band, gli Arrockati – perché una donna disabile voleva assistere a un mio concerto. Mi chiese più volte se nel locale in cui mi sarei esibito era possibile entrare anche per lei, costretta alla sedia a rotelle». La riflessione di Fabrizio fu pensare che «ognuno di noi, ogni giorno, affronta in realtà delle barriere fisiche e mentali. Non bisogna necessariamente trovarsi su una sedia a rotelle per rispecchiarsi ne La Scala».

Impegnato nel sociale come educatore nella comunità di accoglienza per mamme e bambini La casa di Hilde, mentre lancia il video, Laudicina rivolge già un occhio al futuro: «Sto lavorando al nuovo disco, che includerà anche Un giorno da leone, una canzone che ho scritto pensando alle donne vittime di violenza ma che non ho ancora registrato. Per lavoro sono spesso entrato a contatto con queste persone e ho imparato a cogliere la loro fragilità con forte senso empatico».

Si parla di

Fabrizio e il video contro le barriere

PalermoToday è in caricamento