Moda & Movida

Opinioni

Moda & Movida

A cura di Piero Cascio

Tribunali-Castellammare

Giulia Mei, cantautrice per... colpa di Vecchioni

Al Nautoscopio il concerto dell'artista palermitana, che ha appena concluso a Roma le registrazioni del suo prossimo disco. Live per piano e chitarra

Giulia Mei

Giulia Mei torna nella sua Palermo, con un live al Nautoscopio, l’elegante locale sul mare, che si trova proprio là dove il Foro Italico finisce e comincia la Cala.

La cantautrice palermitana che “con la voce tocca i cuori”, come scrive in un comunicato il suo ufficio stampa, si esibirà giovedì 17 agosto, start 21,30. E per l’occasione sarà al pianoforte.

Giulia ha appena completato a Roma le registrazioni del suo prossimo disco, prodotto da Edoardo De Angelis e anticipato dal singolo Tutta colpa di Vecchioni. A Palermo sarà affiancata dal chitarrista Vittorio Di Matteo.

Giulia Mei canterà i brani dell’album in uscita prossimamente e le tracce di Pianopiano, il suo primo ep, pubblicato lo scorso anno.

Reduce da importanti concorsi musicali, come Musicultura, e vincitrice del Premio Alberto Cesa, Giulia Mei proporrà in chiave acustica brani scritti e musicati da lei, brani nei quali i temi più svariati dell'esistenza umana vengono affrontati avendo come unico fine le emozioni di chi li ascolta. Tante le influenze: da Fabrizio De Andrè a Roberto Vecchioni (ovviamente...), da Giorgio Gaber a Leonard Cohen, con l’intento di fondere la tradizionale canzone d’autore con sonorità caratterizzate da elementi proveniente dal pop.  

Musica, parole ed emozioni sono i tre punti cardine del percorso musicale di Giulia Mei, che sfiorando i tasti del pianoforte e modulando la sua caratteristica voce, setaccia il lato più profondo dell’anima di chi ascolta, coinvolgendolo in uno spettacolo nel quale non mancano monologhi e riflessioni.

Si parla di

Giulia Mei, cantautrice per... colpa di Vecchioni

PalermoToday è in caricamento