rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Federica Virga

Opinioni

Federica Virga

Giornalista PalermoToday

Dal video mapping in chiesa alla grigliata a Villa Tasca: cosa fare nel weekend del Primo maggio

Primo maggio all'insegna delle grigliate ma anche della cultura. Palermo si anima di eventi anche questo weekend. Al parco di Villa Tasca appuntamenti dedicati ai bambini e alle famiglie, mentre nella chiesa di Santa Caterina in piazza Bellini torna Exstasis, il video mapping che due anni fa raccolse consensi e visite. Grande ritorno anche al Teatro Massimo con la Tosca, il capolavoro senza tempo di Giacomo Puccini. Intanto a Portella della Ginestra, per il 75esimo anniversario della strage, il Primo maggio si torna a manifestare, dopo due anni di assenza, nel pianoro dove furono trucidate 11 persone e altre 27 caddero a terra ferite.

Cosa fare nel weekend 

Tornano le proiezioni hi-tech di Odd Agency nei siti monumentali della città. Dopo il successo da 10mila spettatori di due anni fa, ritorna in versione rimasterizzata in 4K il video mapping “Exstasis”, grande spettacolo multimediale e immersivo proiettato sulle pareti e tra i marmi mischi della chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, in piazza Bellini, 1. 

Un sabato di sport con rugby, bici, yoga e il Circopificio e poi il Primo Maggio con la grigliata al parco, le attività e i laboratori per bambini. Il parco di Villa Tasca (viale Regione Siciliana Sud Est, 397) è aperto alle famiglie per un weekend di attività ludiche e sportive, musica dal vivo e un pranzo all’aperto. 

"Tosca", capolavoro senza tempo di Giacomo Puccini, torna in scena al Teatro Massimo. Opera tra le più amate, il melodramma in tre atti di Giacomo Puccini, torna in scena a Palermo nel fortunato allestimento del Teatro Massimo ripreso più volte e accolto sempre da un grande successo. La messa in scena, di grande eleganza e fedeltà alle indicazioni di Puccini, conta sulla regia del regista argentino Mario Pontiggia, mentre le scenografie dipinte e i preziosi costumi, riprodotti su modelli originali d’epoca, sono di Francesco Zito. 

Un giovanissimo artista appena trentatreenne con alle spalle una carriera piena di premi e nomine artistiche sarà in concerto al Santa Cecilia. Governatore alla Recording Academy’s Memphis Chapter, vincitore del Thelonious Monk International Jazz Drums Competition, Jamison Ross salirà sul palco del Real Teatro Santa Cecilia accompagnato dall’Orchestra Jazz Siciliana diretta dal maestro Vito Giordano. 

Ritorno al sociale nella sua città per Andrea Cusumano: artista, drammaturgo, attore, dopo la parentesi da assessore alla Cultura di Palermo, è tornato in studio e sul palco. “Retablo” è, già nel titolo, la chiave per comprendere, e scarificare legandole in un percorso unitario, opere, elementi di studio e di scena che insieme sono la narrazione di una ricerca lunga vent’anni. La retrospettiva, curata da Agata Polizzi, anticipa l’apertura e fa parte del programma della Settimana delle Culture: sarà ospitata a Villa Zito. 


 

Dal video mapping in chiesa alla grigliata a Villa Tasca: cosa fare nel weekend del Primo maggio

PalermoToday è in caricamento