Sabato, 31 Luglio 2021
Federica Virga

Opinioni

Federica Virga

Giornalista PalermoToday

Come ti organizzo il weekend

Partenza sabato mattina da Ballarò alla scoperta del mercato storico e degli antichi mestieri, poi due mostre da non perdere al Mec Museum e al Salinas. Domenica mattina ci si immerge nella natura nella parte più selvaggia e sconosciuta del fiume Sosio, quindi si conclude con il percorso interattivo all'Orto Botanico

Un weekend da godere dalla mattina alla sera, fatto di degustazioni in giro per i mercati storici, passeggiate per la città, musica, visite ai musei e alle dimore storiche di notte, ma anche immersioni ed escursioni nella natura (consulta qui il nostro calendario eventi sempre aggiornato). Un itinerario, dalla mattina alla sera, dal sabato alla domenica, per vivere il fine settimana in modo unico.  

Sabato 

S'inizia sabato mattina. Colazione e doccia rigenerante, quindi una capatina a Ballarò alla scoperta del mercato storico e dei suoi mestieri in un tour fatto di scoperta e degustazioni. L'itinerario tra le botteghe mira a far conoscere chi lavora all’interno del mercato storico, conoscendo le loro storie e degustando i loro prodotti tipici. Si farà visita alla fabbrica di caramelle Carrubba Terranova, e poi da Alberto l’olivaro, Cannatella, la bottega di frutta secca, spezie e dolci, da Gina, uno dei bar più antichi di Ballarò e infine Al fresco, giardino-bistrot.  

Dopo un pranzo leggero, magari in centro, verso le 16 si potrebbe proseguire con una mostra. Riferimenti alla realtà, rimandi all’estetica della Secessione viennese (Klimt e Von Stuck su tutti) e personaggi reali raffigurati in chiave manga. Dopo la prima esposizione fotografica dedicata a Steve Jobs, al Mec museum c'è "CamGirl" di Max Ferrigno. L’artista newpop nato a Casale Monferrato è noto per fare della commistione tra cinema, iconografie nipponiche ed estetica manga la cifra stilistica delle sue opere. 

Per recuperare un po' di energie si può optare per un aperitivo rinforzato, oppure per una cena magari tra i tanti locali in centro. Poi si potrebbe concludere il sabato al Salinas. In occasione della Notte europea dei musei, infatti, c'è l'apertura straordinaria serale del museo archeologico fino alla mezzanotte con ingresso al costo simbolico di 1 euro. Sarà una splendida occasione per riscoprire le sale e le collezioni, i reperti che raccontano la storia del Mediterraneo, la Pietra di Palermo con su incisi i nomi dei faraoni, i ritrovamenti dagli scavi di Selinunte, le Metope esposte nella ritrovata Agorà. 

Tutti gli eventi del fine settimana a Palermo e provincia

Domenica

Tutta un'altra musica domenica. In mattinata - per fuggire alla folla domenicale delle spiagge - si potrebbe optare per un'escursione fuori porta. A Chiusa Sclafani si camminerà lungo delle gole che portano allo stretto di Santa Margherita, nella parte più selvaggia e sconosciuta del fiume Sosio, tra boschi e alte pareti rocciose a picco sulle acque fresche e a tratti profonde. Si camminerà sul bordo del fiume, a volte saltando tra le rocce, a volte con i piedi in acqua. Uno spettacolo della natura. 

Una volta rientrati in città e se avete ancora voglia di scoprire Palermo all'Orto Botanico ci sono specie vegetali che diventano animazioni, fiori di ogni sorta e varietà botaniche, identità di interi paesi, reinventate e colorate dalle proiezioni multimediali dei giovani artisti dell’hi-tech di Odd Agency, che tornano a illuminare Palermo con Anima Mundi, percorso interattivo presentato per la prima volta in città tra i viali dell’Orto Botanico. Questo è il modo ideale per concludere una domenica d'estate che ci concede di vivere (e rivivere Palermo) come mai prima d'ora. Purtroppo poi arriva il lunedì...

Si parla di
Sullo stesso argomento

Come ti organizzo il weekend

PalermoToday è in caricamento