AMARCORD1983

AMARCORD1983

Vieri parla con Toni: "Mi ricordo quando giocavo a Palermo, quanti cazzotti mi diede Biffi..."

Nel corso di una diretta Instagram, Bobogol ricorda le partite contro i rosanero nei primi anni Novanta, quando era a inizio carriera: "A quei tempi mandavano i giovani in B e in C per fargli fare le ossa. Però le ossa poi te le spaccavano..."

"Mi ricordo quando ero in serie B e giocavo a Palermo, c'era Biffi...". A parlare è Bobo Vieri, in una delle ormai mitologiche dirette su Instagram, che in assenza di calcio vero sono diventate il pane quotidiano per migliaia di affamati di pallone. L'ex attaccante della Nazionale, un tempo re dei gol e delle notti in discoteche, e oggi papà 46enne, parla con Luca Toni. E cita più volte Palermo. La prima volta quando fa cenno a una partita giocata con la maglia dell'Italia al Barbera. "Luca, ti ricordi quando entrai al posto tuo? Era un periodo che non segnavo e volevo far gol per forza. Totti mi mandò in porta, volevo dribblare il portiere, buttai la palla fuori da solo, però la palla mi ritornò e la cacciai via per 20 metri". E giù risate.

E poi ancora: "Luca, con Guidolin sei sbocciato. A Palermo", dice Vieri. "Eh sì, col grande Guido. Facevo gol che manco sapevo come...". "Uno, due gol a partita facevi", aggiunge Bobo. Vieri poi parla dell'inizio carriera. "Ero alla Primavera del Torino e a quei tempi mandavano i giovani in B e in C per fargli fare le ossa. Però le ossa poi te le spaccavano...".

Toni: "Io giocai in C nel girone Sud. Succedeva di tutto. Avevo 18 anni e l'ultima cosa che guardavano era la palla... A quei tempi avevo il codino e gli avversari mi facevano fallo e da terra mi prendevano per i capelli". Vieri poi chiede a Toni: "Ricordi che difensori c'erano in B? Al Sud poi... A Palermo e Cosenza ad esempio. A Cosenza c'era Napolitano. A Palermo c'era Biffi". "Sì, Biffi del Palermo", dice Toni. I due scoppiano a ridere (il bomber di Prato giocò contro il Palermo nel 1993/94 con la maglia del Ravenna e l'anno dopo con la maglia del Venezia) e Vieri si porta le mani ai capelli: "Biffi mi ha fatto la testa così a forza di cazzotti". Alla fine i due concordano: "Quelle esperienze ci hanno formato per poi farci tornare su".

LEGGI LE ALTRE STORIE DI AMARCORD CLICCANDO QUESTO LINK

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SEGUICI SU FACEBOOK CLICCANDO QUESTO LINK

AMARCORD1983

Alessandro e Francesco. Già uniti dal destino alla nascita, ci siamo affacciati a questo mondo a sei mesi esatti di distanza l'uno dall'altro. In quel 1983 che diede alla luce tanti frutti di amori nati durante il Mundial di Spagna. Si narra che uno di noi due sia stato concepito dopo Italia-Brasile 3-2, in compenso l'altro è nato il giorno di Trabzonspor-Inter 1-0. Al trionfo del Bernabeu del 1982 rendiamo omaggio nella testata del nostro blog con la mitica partita a scopone in aereo tra Zoff, Causio, Bearzot e Pertini. E la coppa sul tavolo. Di Trabzonspor-Inter 1-0, non abbiamo trovato foto. Amanti delle date, delle statistiche e delle coincidenze. Ma soprattutto innamorati dell'amarcord. In questo spazio ne racconteremo parecchi, provenienti dal pianeta sport e non solo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Biffi rimane nella Storia del Palermo.

  • biffi gol biffi gol biffi gool bi bi biffi gol!!!grande capitano

  • biffi .una sua punizione arrivò a casa mia

  • grande biffi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento