Ginecologia, senologia, dermatologia e cardiologia: i check up gratuiti a Palermo

Lo Street Health Tour della Fondazione Ania sbarca a Palermo. L’iniziativa itinerante conosciuta per aver portato in oltre 30 città italiane un truck con postazioni per check up medici gratuiti, toglie le ruote e si ferma per due giorni nel cuore della città

Fine settimana dedicato alla prevenzione e ai corretti stili di vita. Lo Street Health Tour della Fondazione Ania sbarca a Palermo per la prima tappa dell’ottava edizione in una formula rinnovata. L’iniziativa itinerante conosciuta per aver portato in oltre 30 città italiane un truck con postazioni per check up medici gratuiti, toglie le ruote e si ferma per due giorni nel cuore della città.

A piazza Verdi sabato 26 e domenica 27 ottobre sarà allestita una struttura con 5 ambulatori e, dalle 10 alle 18, sarà possibile effettuare controlli gratuiti in ginecologia, senologia, dermatologia, cardiologia e test psicologici per la predisposizione verso malattie neurodegenerative, in particolare l’Alzheimer.

L’iniziativa è partita nel 2017 per volontà del settore assicurativo italiano che, attraverso l’azione della Fondazione Ania, in meno di due anni ha offerto ad oltre 16mila persone la possibilità di effettuare gratuitamente ed in tempi rapidi controlli con personale medico qualificato e con il supporto di strumenti innovativi. Lo scopo è quello di diffondere tra la popolazione una cultura dei corretti stili di vita e, soprattutto, della prevenzione. Al termine dei check up sarà distribuito materiale informativo per restare in forma dedicato a tutte le fasce di età.

Lo Street Health Tour nella nuova formula toccherà altre 4 città italiane nei prossimi fine settimana: dopo Palermo sarà a Reggio Calabria (2 e 3 novembre), a Cosenza (9 e 10 novembre), a Torino (23 e 24 novembre) e si concluderà a Roma nel fine settimana del 30 novembre e 1° dicembre.

L'importanza della prevenzione 

A spiegare l’importanza dell’iniziativa dedicata ai cittadini palermitani è Umberto Guidoni, Segretario Generale della Fondazione Ania: "In Italia serve una maggiore cultura della prevenzione. Proprio per questo il settore assicurativo è impegnato nel campo della prevenzione sanitaria e, attraverso l’azione della Fondazione Ania, promuove in tutto il Paese iniziative rivolte alla salute e alla diffusione di corretti stili di vita. Sappiamo che spesso, proprio per una poca cultura della prevenzione, si va dal medico solo quando si ha qualche sintomo o qualche patologia. Purtroppo può essere tardi, soprattutto per quel che riguarda alcune malattie. Nel corso degli anni, grazie allo Street Health Tour, abbiamo salvato vite con visite che hanno fatto emergere tempestivamente problematiche di salute prima che degenerassero, consentendo di agire in tempi rapidi. Il settore assicurativo supporta la nostra sicurezza proteggendoci e la prevenzione è, prima di tutto, protezione". Per la prima tappa in Sicilia lo Street Health Tour avrà il patrocinio del Comune di Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento