Tutti pazzi per il tai chi chuan, le arti marziali che arrivano dalla Cina conquistano Palermo

Da un anno a questa parte sono molti i centri in città che hanno sposato questa disciplina. Nato come sistema di autodifesa, nel corso dei secoli si è trasformato in una raffinata forma di esercizio per la salute e il benessere psicofisico

E' un'arte marziale che arriva dalla Cina, si basa sul concetto taoista dello Ying-Yang, l'eterna alleanza degli opposti. Anche Palermo subisce il fascino del Tai Chi Chuan (o Tai Chi) e se ne innamora. Da un anno a questa parte sono molti i centri in città che hanno sposato questa disciplina. Nato come sistema di autodifesa, nel corso dei secoli si è trasformato in una raffinata forma di esercizio per la salute e il benessere psicofisico, anche se, ad oggi, esistono ancora alcune scuole che continuano ad insegnarlo e esercitarlo anche come vera e propria arte marziale. 

Origine 

Tai Chi Chuan letteralmente significa “suprema arte di combattimento”, termine che riporta alla mente le origini marziali di questa arte, caratterizzata dalla ricerca di armonia ed equilibrio. La storia del Tai chi chuan è lunga 3 millenni ed esistono differenti teorie sulla sua nascita: la più accreditata la fa coincidere con l'origine dello stile Chen, ad opera di Chen Wang Ting, durante la dinastia dei Ming (1368-1644). Una disciplina con una storia talmente lunga veicola senz'altro messaggi radicati nella storia dell'uomo, ma, al contempo, ha subito diverse modifiche durante la sua trasmissione. 

Cos’è

La pratica del Tai Chi Chuan consiste principalmente nell'esecuzione di una serie di movimenti lenti e circolari che ricordano una danza silenziosa, ma che in realtà mimano la lotta con un avversario immaginario. Oltre al concetto di Yin e Yang, l’espressione che descrive questa tecnica risiede nel concetto di "forma", un sistema di movimenti concatenati eseguiti in modo lento, uniforme e senza interruzioni, sia a mani nude che con il supporto di particolari armi. 

Esiste anche un insieme di esercizi che vengono eseguiti in coppia, e che prendono il nome di Tui Shous. Tra i diversi stili del Tai Chi Chuan (Chen, Yang, Sun, Wu, Wod e Hao) i più popolari sono indubbiamente lo Yang e il Chen: il Chen, tra i due, è meno praticato, dato che richiede un’esercitazione molto più complessa ed esigente. La pratica del Tai Chi offre, nella sua accezione marziale, la possibilità al più debole di avere la meglio anche su avversari fisicamente più forti, risultando, in genere, praticabile da chiunque.

Grazie allo studio del Tai Chi Chuan, gradualmente si impara ad acquietare la mente, a muovere il corpo in modo rilassato e consapevole, a calmare il respiro. La pratica attenta e costante di queste tecniche, grazie alla loro morbidezza, alla circolarità e alla lentezza con cui vengono eseguiti, rende il corpo più agile e armonioso, migliora la postura ed ha un effetto benefico sul sistema nervoso e sulla circolazione. Scopo ultimo di questa arte è stimolare il libero fluire dell'energia vitale e così ristabilire armonia ed equilibrio tra corpo, mente e spirito.

La filosofia del Tai Chi Chuan 

Il Tai Chi Chuan si basa su un concetto di salute e longevità molto ampio, secondo il quale un organismo fiorisce soltanto se è propriamente nutrito e curato durante tutto il suo ciclo vitale. Questa disciplina punta a sviluppare l’energia interiore dell’individuo, il Chi, considerata ben più potente della semplice forza fisica. Le sue basi poggiano sul concetto taoista di equilibrio tra gli opposti, tra Ying e Yang, e sull’importanza di una mente serena per la salute ed il conseguimento di una autentica saggezza. Il Tai Chi fa affidamento su movimenti lenti e consapevoli, con l’obiettivo di ottenere attraverso l’armonia del corpo quella dello spirito: da qui si parte verso una riscoperta del proprio essere interiore e il miglioramento di sé. Le attività del Tai Chi non sono vincolate agli spazi interni, al contrario sono piuttosto diffusi corsi che prevedono la sua pratica all’aria aperta, più a contatto con la natura e l’ambiente che ci circonda.

I benefici del Tai Chi Chuan 

Attraverso la pratica del Tai Chi si possono ottenere benefici che interessano la mente tanto quanto il corpo: all’aumento della vitalità della prima corrisponde una altrettanto intensa stimolazione del secondo, che ne otterrà in più agilità, prontezza di riflessi ed equilibrio. Il Tai Chi Chuan può essere praticato a tutte le età e per tutta la vita. Attraverso questa disciplina si raggiunge il rilassamento mentale e si favorisce la concentrazione. 

Tra i benefici apportati all'organismo, possiamo trovare

  • eliminazione dello stress, 
  • miglioramento della mobilità articolare (i tendini e i muscoli si allungano e si distendono), 
  • aumento della profondità della respirazione con una conseguente ossigenazione ottimale del corpo, 
  • aiuto ad alleviare i dolori causati da problemi alla schiena e alle spalle o articolari. 

Si è dimostrato, inoltre, un grande alleato psicologico per persone fortemente introverse: la pratica del Tai Chi apporta molti benefici anche per quanto riguarda il ritrovamento della propria calma interiore, andando a migliorare la qualità della vita in generale. Rappresenta una tipologia di esercizio che, se affrontata con il giusto approccio, oltre a essere salutare risulta piacevole e gratificante.

In parole semplici, il Tai Chi Chuan consiste in una ginnastica profonda, sana e terapeutica che migliora la salute e favorisce notevolmente l’assetto psicofisico di ognuno. Per ottenere questi benefici tuttavia, bisogna mettere in pratica quello che insegnano i maestri: "avere disciplina, perseveranza e pazienza", praticando questa disciplina con costanza e per lungo tempo.

Cinque centri che fanno Tai Chi Chuan a Palermo 

Centro Di Cultura Rishi Barag 2, via Giuseppe de Spuches 3 a Palermo 
Taiji Quan, via Salvatore Puglisi 24 a Palermo 
Centro di Cultura Rishi, via Salvatore Bono 11 a Palermo 
Centro di cultura Rishi Akiti, via Lombardia 19 a Palermo 
Centro Prada Shanti, via Liguria 30 a Palermo 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento