Mare e sole, come preparare la pelle all'estate per un'abbronzatura perfetta e sicura

La pelle è un organo dotato di memoria e i danni provocati da scottature e bagni di sole sbagliati si possono vedere, anche dopo anni, con la comparsa di macchie, cheratosi e nel peggiore dei casi anche tumori

La riapertura degli spostamenti tra la Sicilia e le altre regioni ha risvegliato in ciascuno la voglia delle, quanto mai come quest’anno, agognate vacanze. E le vacanze, che siano al mare, in montagna o città, sono sinonimo di sole. Indubbia fonte di salute per il pianeta e per gli esseri viventi, il sole sul genere umano genera un fascino particolare, che con l’arrivo della bella stagione dà il via a una singolare quanto agguerrita competizione per l’abbronzatura perfetta, dorata e uniforme. 

Ma esporsi al sole in modo sbagliato può creare problemi alla nostra pelle, oltre a pregiudicare l’abbronzatura: ecco quindi i consigli degli esperti per una tintarella sicura oltre che efficace. La pelle, infatti, è un organo dotato di memoria e i danni provocati da scottature e bagni di sole sbagliati si possono vedere, anche dopo anni, con la comparsa di macchie, cheratosi e nel peggiore dei casi anche tumori.

Come preparare al meglio la pelle per il sole

“Importante dedicare la giusta attenzione all’alimentazione, all’idratazione ed eventualmente valutare l’utilizzo di integratori che possano aiutarci nel percorso di preparazione della pelle al sole” specifica la dottoressa Giovanna Geri farmacista, nutrizionista e co-fondatrice della startup Vitamina. 

Betacarotene e zinco per un’abbronzatura intensa

Il betacarotene, naturale precursore della vitamina A, contenuto in abbondanza nell’olio di carota, protegge, insieme alle altre vitamine antiossidanti, dai danni dei raggi ultravioletti. Favorisce, inoltre, una colorazione più intensa dell’abbronzatura e ne prolunga la resistenza. Un altro elemento essenziale per la sua azione anti-invecchiamento è lo zinco, minerale che si trova principalmente nella frutta secca, nel cacao, nei cerali integrali e nei legumi. “Volendo approfittare di un aiuto esterno - suggerisce la dottoresssa Geri di Vitamina - un integratore per il sole deve contenere vitamina C, vitamina A (anche come betacarotene) e zinco, da prendere dai 15 ai 30 giorni antecedenti alla prima esposizione al sole, in modo da preparare e rinforzare la pelle in vista di una tintarella senza scottature”.

Via libera a pesche, fichi d’india, ciliegie, melone e frutti di bosco

“Fondamentale è, però, consumare verdure e frutta di stagione che aiuta l’organismo a ricevere acqua e micronutrienti essenziali per la pelle e per l’abbronzatura. Le vitamine che occorrono sono le antiossidanti A e C di cui è ricchissima la frutta estiva. Le pesche contengono molta acqua e vitamine A, C, E e gruppo B - illustra la dottoressa Giovanna Geri - Il fico d’india che ha innumerevoli proprietà, in quanto ricchissimo di fibra e povero di calorie, contiene inoltre vitamine e sali minerali in abbondanza; i frutti di bosco, poi, sono miscele di antiossidanti, come vitamina C e polifenoli; le ciliegie contengono vitamine A e C; il melone, come tutta la frutta e gli ortaggi di colore giallo-arancio, contiene molta vitamina A, sotto forma di carotenoidi, e vitamina C”.

Tre regole per non scottarsi

  • La prima valida ormai da tempo immemore è quella di non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata
  • La seconda regola: mettere sempre i filtri solari
  • La terza regola è quella di ricomprare ogni anno la crema solare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Utile come un termometro, aiuta a scoprire le polmoniti: perché comprare un saturimetro

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

Torna su
PalermoToday è in caricamento