Alimentazione

Santa Lucia, una cuccìa da mangiare senza sensi di colpa: la ricetta della nutrizionista

La dottoressa Laura Onorato mettendo salute e linea al primo posto ha sperimentato la ricetta bilanciata sulla scorta dell'originale. Occhio però. Oltre agli ingredienti l'ideale per la nutrizionista è consumarla a colazione

L'origine se la contendono Palermo e Siracusa. Anche se nel capoluogo siciliano non esiste festa di Santa Lucia senza la cuccìa. Il dolce tipico siciliano, realizzato con grano bollitto mescolato a crema di ricotta o di latte e scaglie di cioccolato, ha subito nel tempo moltissime rivisitazioni.

Tra queste merita particolare attenzione quella della nutrizionista biologa palermitana Laura Onorato che, mettendo salute e linea al primo posto, ha sperimentato la ricetta di una cuccìa bilanciata da mangiare senza sensi di colpa. L'ideale? "Consumarla a colazione - spiega la dottoressa Onorato -. Se si vuole consumare a fine pasto però basta dimezzare la dose e consumarla dopo un secondo di carne o pesce più una porzione di verdure". 

Gli ingredienti 

  • 60 grammi di grano crudo  
  • 120 grammi di ricotta di pecora 
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di scaglie di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino di granella di pistacchi, zuccata, cannella in polvere o canditi
  • Cannella q.b. 

Le dosi si intendono per due persone. 

La preparazione 

Lessa il grano. Dopo averlo scolato, mettilo da parte. Versa in una ciotola la ricotta (precedentemente scolata), lo zucchero e lavora con una forchetta fino a ottenere una crema omogenea. Per un sapore ancora più dolce è possibile aggiungere 1-2 cucchiai di eritritolo (ridotto a velo), un dolcificante naturale con zero calorie e un ottimo sapore, privo di retrogusti. Aggiungi 5 grammi di zuccata, ridotta in cubetti, se gradita. Lascia riposare 30 minuti in frigo. Subito dopo unisci alla crema di ricotta gli altri ingredienti secondo gusto personale (granella di pistacchio, cannella, cioccolato e tutto il resto). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Lucia, una cuccìa da mangiare senza sensi di colpa: la ricetta della nutrizionista

PalermoToday è in caricamento