Premio nazionale di poesia città di Partanna, bagherese conquista il primo posto

“La truscitedda” di Vincenzo Aiello vince la sezione B, dedicata alla poesia in dialetto siciliano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Consegnati i premia ai vincitori del “Premio nazionale di poesia città di Partanna”, giunto quest’anno alla vendituesima edizione e organizzato dall’associazione “Artistica Il Sipario” di Partanna presieduta da Giuseppe Tusa. Questi i vincitori proclamati, all’interno del salone del Castello Grifeo di Partanna, dal presidente della giuria Antonio Fundarò.

Per la sezione A, poesia in lingua italiana: primo classificato con “Le caramelle di Shamira”, Rodolfo Vettorello di Milano; secondo classificato con “D’incanti, di preghiere erano i giorni”, Carmelo Consoli di Firenze; terzo classificato con “Prima di chiudere la porta di Teresa Riccobono Nicoli di Palermo.

Per la sezione B, poesia in dialetto siciliano: primo classificato “La truscitedda” di Vincenzo Aiello di Bagheria; secondo classificato “Primu amuri” di Franca Cavallo di Modica; terzo classificato “I picciriddi d’Aleppu” di Angelo Abbate di Bagheria. Per la sezione D, racconto breve/novella: primo classificato “Dalle finestre del campanile” di Rosaria Carbone di Riesi; primo classifico ex aequo “Veniva dal mare” di Maricla Di Dio Morgano, di Calascibetta. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento