Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Le Vie dei Tesori e i Borghi dei Tesori all’Itb di Berlino

Grande interesse per il festival alla Fiera del turismo internazionale. Le date 2023: dal 26 agosto al 5 novembre

Una nuova vetrina internazionale per Le Vie dei Tesori e i Borghi dei Tesori che stamattina sono stati ospiti della Regione Siciliana nel padiglione Enit alla Borsa internazionale del Turismo di Berlino. Come già successo alla Bit di Milano, anche in questo caso la straordinaria rete di piccoli paesi e grandi città ha riscosso molto interesse negli operatori specializzati del mondo del turismo: piacciono i percorsi slow alla scoperta di musei inediti, palazzi nobiliari, conventi e castelli, in un periodo dell’anno in cui i grandi flussi turistici iniziano a diradarsi. Ed è proprio questo che ha colpito gli operatori internazionali in un paese come la Germania, i cui viaggiatori amano rotte e periodi lontani dal turismo di massa.

Sono quindi pronte le nuove date del 2023 delle Vie dei Tesori, l’unico festival che trasforma la Sicilia, per circa tre mesi, in un grande museo diffuso, aperto e condivisibile, narrato e fruibile con un unico coupon: dal 26 agosto per tre weekend oltre 50 borghi siciliani da tutte e nove le province, formeranno un’unica rete di bellezza; dal 16 settembre all’1 ottobre, il primo gruppo di città: Trapani, Marsala e Mazara del Vallo, Messina, Enna, Caltanissetta, Carini, Bagheria e Termini Imerese, Gela e Mazzarino. La terza tranche del festival partirà il 7 ottobre:  fino al 22, per altri tre weekend, tra la costa sud, Ragusa, Scicli e Noto, e la costa ovest, Sciacca, Alcamo e Cefalù. Tutto ottobre sarà occupato dalle due capitane: Catania e Palermo.

“Berlino è una vetrina importante per la Sicilia – spiega l’assessore al Turismo della Regione Siciliana Elvira Amata -, siamo qui per raccontare quanto è magica e affascinante la nostra terra. Raccontando un luogo dove ogni desiderio è possibile. Un grande museo all’aperto, e Le Vie dei Tesori con i Borghi dei Tesori, ne sono un esempio straordinario che permette di scoprire aspetti diversi di un’isola che offre prospettive infinite, dai piccoli paesi alle grandi città. Quindici milioni di turisti italiani e stranieri in Sicilia nel 2022 sono un bellissimo dato e segnano la ripresa, ma per il 2023 ci aspettiamo di aumentare di parecchio questi numeri”.

“Con orgoglio e con gratitudine per la Regione siciliana che ci ha ospitato in questa importante vetrina internazionale, abbiamo presentato un progetto che vuole fare del patrimonio una leva di crescita civile, sociale ed economica per la Sicilia e restituire anche alle destinazioni meno conosciute - dice il presidente dell’associazione Borghi dei Tesori e della Fondazione Le Vie dei Tesori, Laura Anello, mentre a Berlino il progetto è stato presentato da Marco Coico, vicepresidente degli Amici delle Vie dei Tesori - Un progetto nato dall’amore di un gruppo di siciliani per la propria terra”.

È una manifestazione che costruisce reti: scelto quest’anno dall’assessorato regionale al Turismo tra le manifestazioni che promuovono SeeSicily, Le Vie dei Tesori ha potuto contare sul supporto del main sponsor UniCredit; ha saputo creare sinergie e dialogo, grazie alla collaborazione di oltre 200 partner tra Regione, Atenei, Comuni, Diocesi, gestori privati, istituzioni dello Stato, proprietari di palazzi nobiliari, col sostegno di Poste Italiane e Amg Gas. Borghi dei Tesori Fest è promosso dalla Fondazione Le Vie dei Tesori in collaborazione con tutti i Comuni della rete, ed è stato sostenuto da IGT, Poste Italiane e Fondazione Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Vie dei Tesori e i Borghi dei Tesori all’Itb di Berlino
PalermoToday è in caricamento