Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità Via Maqueda, 59

In via Maqueda un centro della Comunità di Sant'Egidio: "Sostegno alimentare a mille famiglie"

Il progetto prevede nel tempo anche l’apertura di uno sportello di ascolto, per fornire servizi di assistenza di tipo anagrafico, fiscale, legale, oltre che di orientamento all’inserimento lavorativo. I locali sono stati messi a disposizione da Unicredit

Taglio del nastro, in via Maqueda 59, per il centro polifunzionale della Comunità di Sant'Egidio “Yaguine e Fodè”. Il nuovo centro, che sorge in un luogo caratterizzato dalla convivenza di diversi gruppi etnici e religiosi, si pone l’obiettivo di fornire innanzitutto un sostegno alimentare a circa 1.000 famiglie del centro storico del capoluogo siciliano, provate dalle drammatiche conseguenze sociali della pandemia.

Per Lorenzo Messina, responsabile della Comunità a Palermo, "Questo spazio vuol essere una porta aperta sulla città, un luogo di accoglienza e di inclusione per tanti”. Il progetto prevede nel tempo anche l’apertura di uno sportello di ascolto, per fornire servizi di assistenza di tipo anagrafico, fiscale, legale, oltre che di orientamento all’inserimento lavorativo.

Il centro polifunzionale è stato intitolato ai due bambini guineani la cui storia commosse il mondo intero nel 1999. Yaguine e Fodè furono trovati morti nel vano-carrello di un Boeing 747 atterrato a Bruxelles proveniente da Conakry, nel tentativo di consegnare una lettera indirizzata ai “signori membri e responsabili dell’Europa e del mondo intero”, in cui chiedevano aiuto per i bambini africani. La Comunità custodisce la memoria del viaggio folle e doloroso di Yaguine e Fodè, per ricordare a tutti la necessità di uno sguardo misericordioso sull’Africa. I locali del centro sono stati messi a disposizione con un comodato gratuito da Unicredit, che ha aderito al progetto di Sant’Egidio, consentendo una nuova vita nel segno della solidarietà a un immobile inutilizzato. Alla cerimonia sono intervenuti il regional manager Sicilia di Unicredit, Salvatore Malandrino, il prefetto Giuseppe Forlani, il parlamentare regionale Giuseppe Lupo, l’sssessore regionale alla Formazione professionale Roberto Lagalla, l’sssessore comunale alle Attività sociali Cinzia Mantegna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In via Maqueda un centro della Comunità di Sant'Egidio: "Sostegno alimentare a mille famiglie"

PalermoToday è in caricamento