"Castelbuono non è un luogo comune", il borgo si riscopre per accogliere i turisti

La campagna è stata ideata da 9 giovani professionisti del posto e intende promuovere "un’esperienza rassicurante e salutare nella perla delle Madonie"

Castelbuono si prepara ad accogliere i turisti e per farlo lancia la campagna "Castelbuono non è un luogo comune", che intente promuovere il patrimonio culturale e paesaggistico della cittadina.

L’azzurro del mare, ad appena un quarto d’ora d’auto, che si fonde con il verde delle cime più affascinanti delle Madonie ne fanno un posto dove il "relax è naturale". E poi la cucina di territorio che solletica in tantissimi modi le papille gustative perché da queste parti “si mangia bene” grazie alla stagionalità delle materie prime di qualità, come la manna, presidio Slow Food che si coltiva in quest'area, e gli immancabili funghi. E ancora la cultura, con il Castello dei Ventimiglia, il Museo Civico e il Museo Naturalistico Francesco Minà Palumbo, che espongono collezioni importanti e sono poli attivi e dinamici come pochi in Sicilia. Questo è solo una parte del fascino che sa regalare Castelbuono, uno dei borghi più antichi e accoglienti della Sicilia, dove l’innato senso di ospitalità e "il sorriso degli abitanti" fanno innamorare chi arriva per la prima volta da queste parti e diventano la motivazione del ritorno per chi ama rigenerarsi fuggendo dal logorio e dai ritmi frenetici della città.
 
C’è tutto questo dietro la campagna “Castelbuono non è un luogo comune”, ideata da 9 giovani professionisti del posto, che intende promuovere in questo delicato momento storico un’esperienza rassicurante e salutare nella perla delle Madonie, per riscoprire in maniera “slow” il territorio, le sue bellezze e il suo stile di vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda parte del 2020 sarà segnata dal turismo di prossimità: una tipologia di viaggio che apre scenari e importanti opportunità di sviluppo soprattutto per le aree interne. E per incentivare tutto questo Castelbuono ha deciso di fare squadra investendo in casa. Perché quando un territorio si ripiega su stesso a causa di eventi straordinari, come questa emergenza, ecco che si formano delle commistioni interessanti tra i protagonisti del luogo, in grado di dare vita a sviluppi positivi per tutto il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento