Attualità

Il Teatro del Fuoco in due piatti vulcanici, ecco i primi inventati da due chef palermitani

Dal 21 giugno al 21 settembre si potranno assaggiare nel ristorante di Gigi Mangia e da Ciccio in pentola. Linguine per il primo, busiate per il secondo. In entrambe le ricette non mancherà tutto il fuoco del peperoncino

L'edizione numero dodici è significativamente chiamata Fire & Light perché interamente giocata sul tema della luce simbolo di illuminazione, conoscenza, rivelazione e irruente gioiosa creatività. In attesa dell'appuntamento al Verdura il prossimo agosto, il Teatro del Fuoco passa per alcune tavole siciliane, e per due palermitane, diventando una vera e propria esperienza di gusto.

Si chiama Teatro del Fuoco Food l'iniziativa che mira a interpretare il fuoco in cucina. Perché il fuoco trasforma ma bisogna saperlo usare, e la cucina è creatività, oltre che condivisione attorno a un piatto. Dal 21 giugno al 21 settembre infatti, due chef palermitani inseriranno nel loro menu dei piatti tematici, frutto di una personalissima interpretazione del Teatro del Fuoco. 

Lo chef Gigi Mangia ha pensato alle linguine Teatro del Fuoco: un gusto deciso che sa di mare, la sua pasta semola raffinata con abbondante condimento di calamaretti, pesce e gamberi al vapore, l'aroma del vino moscato dello Zucco e il fuoco del peperoncino. Busiate, invece, per gli chef di Ciccio in pentola: la tipica pasta, regina di molte tavole, va a nozze con con pomodorini, cozze, gamberetti e capperi, servita su un piatto con pangrattato tostato agli aromi e peperoncino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Teatro del Fuoco in due piatti vulcanici, ecco i primi inventati da due chef palermitani

PalermoToday è in caricamento