Taylor Mega: "Ho paura del Covid, a Palermo eravamo tutti ammassati"

La modella e showgirl di 29 anni, nonché star dei social network, è stata in questi giorni in Sicilia ma ha evitato la Sardegna per paura del Coronavirus: "Troppi assembramenti, non voglio finire intubata"

Taylor Mega

"L’altro giorno ero a Palermo in aeroporto ed eravamo tutti ammassati". Taylor Mega, modella e showgirl di 29 anni, nonché star dei social network, è stata in questi giorni in Sicilia ma ha evitato la Sardegna per paura del Coronavirus. "Ho evitato le vacanze in Sardegna e rinunciato a fare serate per paura del Covid - ha ammesso in un'intervista al Corriere -. Sono stata in Puglia e in Sicilia. La pandemia mi ha cambiata: sono più sociopatica, non sopporto il contatto con le persone". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si sa come funziona - ha detto -. Quando esci, anche con amici, comunque ti presentano altre persone. Io vedo che è un continuo scambiarsi la mano. Quando ci hanno dato il via libera abbiamo tutti abbassato tutti la guardia. Anche io avevo ricominciato a fare serate, a luglio. Però ho capito presto che la situazione non era gestibile. Mi sono resa conto che tutti si ammassavano e quindi non me la sono più sentita. Sono stata nelle Marche e in Calabria, tutti posti dove c’erano pochissimi casi, ma alla fine in discoteca non si rispettano le distanze. Mi dispiace dirlo ma se anche i proprietari avessero gestito meglio la situazione ora non avrebbero dovuto richiuderle. Anche se, in generale, non credo sia giusta questa scelta del governo, perché situazioni del genere esistono e sono molte: l’altro giorno ero a Palermo in aeroporto ed eravamo tutti ammassati. Certo, con le mascherine. Io ho il terrore di finire in ospedale, intubata e anche quando ho fatto quelle serate, tenevo le persone a distanza, anche per fare le foto". "Non voglio vedere nessuno - conclude - perché chi me lo dice dove sono stati, che controlli hanno fatto? Non mi fido per niente. Purtroppo non torneremo alla vita di prima, non a breve".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento