Legalità, una targa ricorda i giornalisti uccisi in Sicilia dalla mafia

Collocata nella sede dell’Associazione siciliana della stampa. L’inaugurazione nello stesso giorno in cui nasceva Mauro Rostagno, ucciso all’età di 46 anni alle porte di Trapani nel 1988

Una targa per ricordare gli otto giornalisti uccisi in Sicilia dalla mafia è stata collocata nella sede dell’Associazione siciliana della stampa, in via Francesco Crispi. L'iniziativa è stata voluta da Unione Cronisti, Assostampa, Ordine dei Giornalisti e Fnsi. 

Nella targa si leggono i nomi di Mauro Rostagno, Giuseppe “Beppe” Alfano, Cosimo Cristina, Mauro De Mauro, Giuseppe “Pippo” Fava, Mario Francese, Giuseppe “Peppino” Impastato e Giovanni Spampinato.

La data scelta per l’inaugurazione della targa non è stata casuale. Il 6 marzo 1942 è la data di nascita di Mauro Rostagno, ucciso all’età di 46 anni alle porte di Trapani nel 1988. 

"Esprimiamo il nostro apprezzamento - commentano dalla Cisl - per l'iniziativa dell'Unione dei cronisti di Sicilia. Vengono ricordati giornalisti diventati martiri per il loro diritto-dovere di informare, ricercando senza infingimenti la verità dei fatti".

targa unci giornalisti-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento