menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Claudio Santamaria

Claudio Santamaria

Coronavirus, stop alle riprese della fiction con Claudio Santamaria: "Atto di buonsenso"

Interrotta la lavorazione di "Inchiostro contro piombo", la serie tv sulla storia del giornale L'Ora. Santamaria, protagonista della pellicola, saluta Palermo sui social: "Profondo dispiacere ma è decisione giustissima"

L'emergenza Coronavirus ha portato anche allo stop delle riprese di "Inchiostro contro piombo", la serie tv sulla storia del giornale L'Ora con Claudio Santamaria. Le nuove regole hanno imposto lo smantellamento del set. Piazza Pretoria, Palazzo Bonocore e Palazzo Pantelleria alcune delle location che erano state scelte.

Santamaria interpreta il ruolo del direttore Vittorio Nisticò e sui social spiega: "Abbiamo lasciato Palermo per tornare a Milano. Le riprese sono interrotte. E sì, sono qui a testimoniare il mio profondo dispiacere perché tutti stavamo dando il cuore per un progetto meraviglioso che spero di concludere e che vediate al più presto. Ma ora la priorità è un’altra".
santamaria-2

"In questi momenti - scrive il popolare attore - si rischia di diventare egoisti e pensare solo al proprio orticello, dimenticandosi delle persone che per questo virus non ci sono più, per i medici, gli infermieri e tutti quelli che stanno dando l’anima per arginare questa catastrofe immensa cercando di salvare più vite umane possibili. Ma noi non dobbiamo dimenticarle, così come non possiamo dimenticare tutte le maestranze, i tecnici, le persone della produzione e gli artisti che da oggi dovranno affrontare anche un’altra difficoltà: economica. Tutte persone tese a fare il miglior lavoro possibile per raccontarvi una storia, farvi compagnia, emozionarvi, cercando di accendere delle piccole luci nei vostri cuori e nelle vostre menti. Ma era da fare, si interrompe tutto: giustissimo. Ora tutti contribuiremo nel nostro piccolo o nel nostro grande facendo rete concretamente, una rete dalle maglie larghe in cui non ci si può toccare se non col cuore e con aiuti concreti. Adesso è il momento di dimostrare questa magica capacità cooperativa dell’homo sapiens, affinché porti la nostra razza a diventare homo responsabilis e a pensare non solo ad avere delle difese immunitarie forti per fregarsene del virus. È il momento in cui l’uomo deve dimostrare la sua più grande forza, il suo più grande coraggio: essere gentile e protettivo con le persone più deboli, avendo buonsenso senza vergogna. Un caro abbraccio a tutti".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento