Smoking, gilet e bottoni in vetro: l'alta sartoria palermitana sul palco di Sanremo

Gli abiti di Briga, il cantante che ha duettato con Patty Pravo, sono stati confezionati da una sartoria di Montelepre, I Sarti Italiani. Dopo le prime due uscite restano top secret gli ultimi outfit, compreso quello della finale

Patty Pravo e Briga con il vestito confezionato da I Sarti Italiani

La sua prima partecipazione al Festival di Sanremo è firmata Palermo. C’è lo zampino di una sartoria di Montelepre nel look di Briga, il cantante della scuderia di Amici sul palco della kermesse canora più famosa d’Italia insieme a Patty Pravo. Gli outfit del cantante che nel 2015 è arrivato secondo al talent di Maria De Filippi, infatti, sono de I Sarti Italiani.

Durante la prima serata si è presentato al pubblico dell’Ariston con uno smoking dal taglio classico indossando una camicia in cotone con dei bottoni quadrati in vetro. Ritorno agli anni Venti, invece, per la seconda serata grazie ad una camicia bacchettata rossa dai polsini bianchi a contrasto rigorosamente in gilet, pantalone e soprabito. 

Ancora top secret gli outfit di questa sera e della serata finale. “Abbiamo pensato ad un vestito più elegante rispetto a quello di ieri, ma pur sempre casual per l’esibizione con l’ospite. Punteremo invece al top per l’ultima di Sanremo” rivela a PalermoToday Salvo Ioco, de I Sarti Italiani che ha vestito - tra gli altri - anche i Tiromancino, Claudia Gerini, Sasà Salvaggio e Claudio Casisa dei Soldi Spicci. Oggi, a partire dalle 21, sarà la serata dedicata ai duetti e Patty Pravo e Briga canteranno con il siciliano Giovanni Caccamo, anche lui reduce dall'edizione 2016 di Sanremo.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento