rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità

Rotary club Montepellegrino e casa editrice Raffaello presentano "Libriamo. Una lettura per tutti, tutti per una lettura"

De Bernardis "tra i titoli di quei duecento volumi ci sono quelli che rappresentano la storia del passato e del presente di ciascuno di noi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Cerimonia delle grandi occasioni per la donazione da parte del Rotary Club Palermo Montepellegrino e della Casa Editrice Raffaello di 200 volumi per studenti della scuola Primaria e Secondaria di I grado all’ICS “Rosario Livatino” di Ficarazzi (Pa) diretto dal Dirigente Scolastico prof. Mario Veca; istituto, recentemente, oggetto di atti vandalici e intimidatori. Presenti, tra glia altri, con il professore Mario Veca, dirigente Scolastico, il governatore del Distretto 2110 Sicilia e Malta prof. Gaetano De Bernardis, il presidente del Club Palermo Montepellegrino che ha effettuato la donazione alla biblioteca dell’Istituto, l’assessore all’Istruzione del comune di Ficarazzi dottoressa Marinella Curvato, l’assistente del Governatore per il Club l’avvocato Ignazio Cammalleri, e, per la prestigiosa Casa Editrice Raffaello, una vera icona dell’editoria scolastica, e non solo evidentemente, il dottore Marco Aiello.

Nel porgere i saluti il dirigente scolastico prof. Mario Veca ha voluto sottolineare proprio la “valenza culturale e sociale dell’iniziativa che si innesta in questa mai venuta meno attenzione nei confronti della scuola e, in generale, di tutte quelle agenzie educative che attenzionano e favoriscono la crescita della nostra società proprio attraverso voi giovani”. “In iniziative di questo spessore – ha continuato Mario Veca ringraziando il Club Palermo Montepellegrino e il suo presidente Antonio Fundarò – la comunità avrebbe maggiormente bisogno. I presidi culturali, di legalità e di promozione dei diritti andrebbero moltiplicati, incentivati e potenziati”. “Ancora di più quelli costruiti sul valore della lettura che costruisce comunità e ne determina, sovente, la direzione dello sviluppo” ha concluso il preside Mario Veca ringraziando non solo la presenza graditissima dell’assessore all’Istruzione del Comune di Ficarazzi ma anche il Governatore del Rotary International Distretto 2110 che “ha voluto sugellare, in siffatta maniera, la vicinanza della più grande ONG del mondo al mondo della scuola.

Anche l’assessore all’istruzione Mariella Curvato, che ha portato i saluti del Primo cittadino di Ficarazzi, ha voluto sottolineare quanto sia “ammirevole un servizio culturale e civico di questa portata”. “Non capita spesso che ci siano associazioni o enti che si fanno promotori di un percorso di crescita dell’uomo e del cittadino così ambizioso e così visibile. 200 volumi sono un impegno di grande rilevanza che non possiamo che apprezzare e valorizzare” ha concluso l’assessore Curvato ringraziando scuola e Rotary per questa sinergia di impegno formativo. “La scelta di donare i volumi rientra in un progetto di più ampio respiro che, in questa occasione, abbiamo chiamato “LibriAmo. Una lettura per tutti, tutti per una lettura” e che è diretto agli studenti delle scuole palermitane e dei comuni limitrofi con realtà culturali e di impegno civico autorevoli come quella dell’ICS “Rosario Livatino” di Ficarazzi” che brilla nel panorama siciliano e nazionale” ha dichiarato il presidente del club Rotary Palermo Montepellegrino prof. Antonio Fundarò ringraziando, per la qualità dell’impegno sociale e culturale, il dirigente scolastico prof. Mario Veca.

“I 200 libri donati dalla casa editrice “Raffaelo” segnano uno spartiacque tra chi continua a mortificare la Sicilia, anche con inspiegabili e deprecabili atti di vandalismo e chi, come la scuola “Rosario Livatino” di Ficarazzi, fa antimafia e parla le parole dolci della legalità e della giustizia fa paura” ha precisato, nel suo intervento, il presidente del Club Rotary Palermo Montepellegrino Fundarò. La donazione, che fa parte del progetto "Libri in movimento", mira a creare piccole biblioteche in luoghi di speciale interesse come scuole, parrocchie, ospedali per bambini, carceri minorili e residenze per ragazzi, come i convitti residenziali e semiresidenziali. Un progetto reso possibile dalla casa Editrice Raffaello, dal suo direttore commerciale e dal suo rappresentante per l’aria occidentale della provincia di Palermo Dott. Marco Aiello.

“Una casa editrice che mostra così – ha precisato il presidente del Rotary Club Palermo Montepellegrino – tutta la sua reale e sincera attenzione al mondo della scuola”. “Ritornare a scuola è, per me, sempre molto emozionante. Lo è ancora di più quando si è ospiti di una scuola che porta il nome di “Rosario Livatino” e i valori che lo hanno guidato nel corso della sua quotidiana azione” ha commentato il Governatore del Rotary prof. Gaetano De Bernardis parlando ai tantissimi ragazzi presenti in rappresentanza di uno degli istituti più numerosi del comprensorio palermitano. E sottolineando che i dati Ocse palesano che in Italia si legge poco e, spesso, si legge male, il governatore Gaetano De Bernardis ha sottolineato che “ ho visto con grande piacere che tra i titoli di quei duecento volumi ci sono quelli che rappresentano la storia del passato e del presente di ciascuno di noi, allontanarsi da quei titoli significa perdere quello che in inglese chiamiamo background che crea la nazione, crea il vissuto in cui tutti ci riconosciamo. Leggere il libro “Cuore” anche per contestarne i valori era, comunque, un elemento formativo. Tutti ci riconoscevamo in quei libri che tutti avevamo letto”.

E ha concluso il Governatore De Bernardis “Oggi questo non esiste più. Quindi, l’idea di fornire, una biblioteca, perché 200 volumi sono una biblioteca in se e per se, vuol dire aiutare i ragazzi a crescere. Ma è anche importante perché si ricrea quell’immaginario collettivo senza il quale una nazione non si riconosce e quindi perde la propria individualità. E ricordatevi soltanto una cosa, cari ragazzi, che un libro è un’ancora di salvezza contro le dittature e contro le mafie. Ricordatevi, che i nazisti bruciarono i libri. Dunque, un libro è uno strumento sacro di democrazia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotary club Montepellegrino e casa editrice Raffaello presentano "Libriamo. Una lettura per tutti, tutti per una lettura"

PalermoToday è in caricamento