Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Zisa

Riparte dai Danisinni l'iniziativa delle donne di "prendiamo la parola"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E' trascorso un anno da quando, il 22 settembre del 2018, un gruppo di donne guidate da Simona Mafai, recentemente scomparsa, dava vita a Palermo a “Prendiamo la parola”: alla base della loro iniziativa la preoccupazione per il crescente clima di odio e violenza che caratterizzava il dibattito politico. Per rilanciare la loro azione scelgono oggi un luogo simbolo, il quartiere di Danisinni. Un confronto a tutto campo quello che si svolgerà la mattina del 28 settembre, a partire dalle 10; un dibattito che coinvolgerà docenti, manager, ricercatrici, giornaliste, esponenti del volontariato.

Le donne di “Prendiamo la parola” intendono così definire un programma per uno schieramento alternativo a sovranismo, autoritarismo, populismo e machismo e che tenga conto di alcuni punti fondamentali e imprescindibili: l’ambiente, le donne, i giovani, il sud, la ricerca, la scuola, la cultura, le periferie, le città, la solidarietà e le politiche nei confronti dei migranti. Tra le relatrici Linda Sabbadini, Cleo Li Calzi, Eleonora Riva Sanseverino, Valeria Scavone, Lidia Tilotta, Anna Abita; interverrà anche il parroco di Danisinni, frà Mauro Billetta. I temi in discussione, le proposte e le richieste avanzate nel corso del dibattito saranno successivamente elaborati da gruppi di lavoro tematici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte dai Danisinni l'iniziativa delle donne di "prendiamo la parola"

PalermoToday è in caricamento