Lunedì, 14 Giugno 2021
Attualità

Riaprono anche Gam, Museo Pitrè, Cantieri Culturali, Spasimo ed Eco Museo del Mare

Dopo Palazzo Abatellis, Palazzo Mirto e l'Oratorio dei Bianchi, in zona gialla porte aperte nei luoghi della cultura tra mostre e visite guidate, ma su prenotazione

Con il passaggio della Sicilia in "zona gialla", anche i musei e gli spazi civici di Palermo torneranno ad essere fruibili al pubblico. Riaprono dunque la Gam (ovvero la Galleria d'Arte Moderna), il Museo Pitrè, i Cantieri Culturali alla Zisa, il Complesso munumentale dello Spasimo, l'Eco Museo del Mare.

Le riaperture 

  • Gam: aperta da giovedì a domenica dalle ore 11 alle 17 con prenotazione online obbligatoria (clicca qui) solo sabato, domenica e festivi effettuata entro il giorno antecedente la visita al museo. Si potrà visitare anche la mostra La riscoperta del mito dalle collezioni della Gam, una prosecuzione ideale della sala della Collezione permanente dedicata al mito nelle produzioni degli artisti siciliani, articolata intorno a due nuclei tematici principali, miti storici e letterari e storie e personaggi del mito con le opere, tra gli altri, di Vincenzo Riolo e Giuseppe Patania.
  • Museo Pitrè: dal martedì alla domenica dalle ore 9 alle 19 (ultimo ingresso alle 18.30). La visita avverrà su prenotazione indirizzando una mail a museopitre@comune.palermo.it o chiamando nella fascia oraria dalle 9 alle 14 il numero 339.6462433.
  • Cantieri Culturali alla Zisa: il Centro Internazionale di Fotografia riaprirà il 21 maggio con l'inaugurazione della mostra Zeitwirdknapp / Non c'è più tempo - Retrospektive 1977-2019 - Fotografie di Miron Zownir. La mostra sarà visitabile dal 21 maggio al 31 luglio dalle ore 9.30 alle 18. Prenotazione a mostrecentroif@gmail.com.
  • Complesso monumentale dello Spasimo: riaprirà martedì 18 e sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle 18.30. Prenotazione a spasimo@comune.palermo.it.
  • Eco Museo del Mare: da martedì a domenica dalle ore 09.30 alle 18.30 con prenotazione obbligatoria online

"Le nuove disposizioni del Governo - ha dichiarato l'assessore alle CulturE, Mario Zito - ampliano l'apertura degli istituti museali anche nei weekend, con prenotazione obbligatoria, ripristinando così il diritto ad una piena partecipazione culturale. L'auspicio di tutto il mondo della cultura è che la ripresa avvenga ormai con processi irreversibili per far sì che si possa riprendere la programmazione delle mostre, con la ripresa di esposizioni già allestite e sospese in questi mesi e l'apertura di nuovi progetti, a lungo annunciati e coltivati e ora finalmente visitabili. Con prudenza e attenzione torniamo a tessere le fila di un dialogo concreto e presente tra musei e città che non si è mai interrotto in questo periodo di pandemia. Si riaprono Musei e Mostre, ma il lavoro di ricerca, tutela, conservazione e divulgazione dei diversi linguaggi artistici non si è mai interrotto in questo periodo di forzato silenzio, progettando, e operando scelte, immaginando prospettive. Si può tornare ad alimentare il patrimonio di conoscenze e di emozioni di un'intera città-comunità, grazie all'incontro diretto con l'opera d’arte". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaprono anche Gam, Museo Pitrè, Cantieri Culturali, Spasimo ed Eco Museo del Mare

PalermoToday è in caricamento