Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Sociale, presentato il progetto di recupero nelle carceri promosso dal presidente del Movimento per la gentilezza

Il magistrato Massimo Russo: "Iniziativa nobile in questo momento di grave disumanità umana la gentilezza è un antidoto contro i mali del mondo"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Partirà il 19 marzo prossimo nel carcere Pagliarelli il progetto di recupero per detenuti promosso da Natalia Re, presidente Nazionale del Movimento per la Gentilezza, che è stato presentato nel teatro Atlante di Palermo alla presenza di due testimonial d'eccezione, il magistrato Massimo Russo e la giudice Enza Gagliardotto. Nel corso della manifestazione, che si è aperta con la performance artistica dal titolo "In ascolto", messa in scena dagli artisti Salatino, Basile e Ibrahim, è stata illustrata anche la campagna sociale #abbiamobisognodiriconoscimento per sensibilizzare sull'importanza dei valori del merito, delle qualità e delle attitudini delle persone in tutte le loro peculiarità.

"Abbiano voluto promuovere questa progetto - spiega Natala Re - perché la giudizia è una delle linee direttive che caratterizzano la mission del nostro movimento, che ha l' obiettivo di infondere la cultura della gentilezza per stimolare una responsabilità sociale e creare un'identità sostenibile avendo particolare attenzione ai temi della giudizia, della sanità, dell'uguaglianza globale dell'educazione ed urbanistica ecosostebile". "E' un'iniziativa nobile - ha detto il magistrato Massimo Russo - perché in questo momento di grave disumanità umana la gentilezza è un antidoto contro i mali del mondo. La gentilezza è una qualità umana straordinaria che porta all'inclusione sociale, che stimola l'ascolto e incentiva la pratica solidale e quindi non può che produrre effetti benefici anche nel campo della giustizia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sociale, presentato il progetto di recupero nelle carceri promosso dal presidente del Movimento per la gentilezza
PalermoToday è in caricamento