Attualità Noce

Progetto Bip: bellezza, inclusione e partecipazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è tenuta la settimana passata, la conferenza stampa del progetto Bip – bellezza, inclusione, partecipazione – alla quale hanno preso parte cittadini e rappresentanti istituzionali, che condividono con l’associazione ‘a Strummula le finalità di questo progetto, che promuove la partecipazione dei giovani alla vita sociale e civile della comunità. I protagonisti sono infatti un gruppo di giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, che provengono da percorsi personali, formativi e scolastici, molto differenti, e che sono coinvolti dal mese di luglio, in un processo che li sta conducendo alla pianificazione e realizzazione di un intervento di riqualificazione urbana di uno spazio della Direzione Didattica E. De Amicis, nel quartiere Noce di Palermo.

E' stata proprio una rappresentanza dei giovani promotori (Damiano Giordano, Stefania Adelfio, Andrea Cascino, Giorgio Ferrara, Vittorio Caldovino) a prendere la parola durante la conferenza, illustrando il ruolo assunto nel progetto, le modalità di lavoro tra i componenti del gruppo e di svolgimento delle varie fasi progettuali. E’ poi intervenuto Salvatore Massa, Presidente dell’associazione ‘a Strummula, il quale ha sottolineato che l’intenzione del progetto è quella di favorire l’inclusione sociale attraverso la promozione della partecipazione giovanile e dell’impegno civico, un connubio in grado di generare bellezza, come nel caso del progetto B.I.P. Se poi si riesce a creare bellezza e armonia in un quartiere, come quello della Noce, in cui rifiuti e degrado prendono spesso il sopravvento, questo processo assume un valore ancora più importante. La Dirigente Scolastica della De Amicis, Giovanna Genco, ricordando come da diversi anni collabora sinergicamente con 'a Strummula, per promuovere diritti, inclusione sociale e cittadinanza attiva, ha ribadito di essere certa che anche questa esperienza progettuale aggiungerà un tassello ad una progettazione più ampia, finalizzata allo sviluppo della comunità e che vede come protagonisti anche i bambini e i ragazzi.

Mariagrazia Arena, Presidente dell’associazione Minerva, ha esternato il suo entusiasmo per il coinvolgimento dei ragazzi affetti da sindrome di down, già fruitori delle attività dell’associazione Minerva, nelle attività di riqualificazione previste dal progetto B.I.P., che realizzeranno insieme ai giovani promotori. Fabio Teresi, Presidente della V Circoscrizione, e Salvatore Altadonna, Consigliere della medesima, hanno infine sottolineato l’importanza del progetto come opportunità di crescita per la comunità e per il quartiere, come occasione di dialogo e scambio tra la comunità giovanile e le istituzioni. A breve i ragazzi annunceranno la giornata in cui presenteranno alla comunità il progetto di riqualificazione dello spazio. Alla giornata di presentazione seguirà poi l’intervento di riqualificazione. Il progetto "B.I.P. – bellezza, inclusione, partecipazione", è promosso dall’associazione ‘a Strummula in partenariato con la Direzione Didattica E. De Amicis e l’Associazione Minerva, grazie ai fondi messi a disposizione dall’Agenzia Nazionale per i Giovani con il bando “Cosa vuoi fare da Giovane? Il tuo futuro parte adesso!”.

L’Agenzia è l’istituzione governativa che si occupa della gestione in Italia del capitolo Gioventù del programma Europeo Erasmus+. Per qualsiasi altra informazione o chiarimento contattateci pure via mail a bip.palermo@gmail.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Bip: bellezza, inclusione e partecipazione

PalermoToday è in caricamento