rotate-mobile
Attualità

Solidarietà, l'Arcidiocesi dona cinquemila euro per un ospedale in Congo

Contributo consegnato dall'arcivescovo Lorefice al missionario Rino Martinez, messaggero di pace Unicef, nel corso dell'edizione 2021 del premio Puglisi

L'Arcidiocesi di Palermo ha deciso di contribuire con una donazione di cinquemila euro alla realizzazione di un ospedale in Congo. L'assegno è stato simbolicamente consegnato dall'arcivescovo Lorefice al missionario Rino Martinez, messaggero di pace Unicef già insignito del premio Puglisi, nel corso dell'edizione 2021 del premio Puglisi.

L'evento, giunto alla sedicesima edizione, si è svolto ieri al teatro Politeama ed è stato dedicato al dialogo tra i popoli e alla collaborazione internazionale, nel particolare ricordo dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi in Congo il 10 maggio scorso. L’iniziativa è stata promossa dall’arcidiocesi in collaborazione con l’associazione “Giovani  20173P onlus” con la direziona artistica di Francesco Panasci e la produzione di Panastudio.

Anche questa edizione ha visto salire sul palco sette personalità che si sono distinte ognuna nel proprio ambito per umanità, per scopi sociali e per il “bene comune”. Il sipario si è aperto con l’esecuzione dell’Inno di Mameli della Fanfara del 12° reggimento carabinieri Sicilia diretta dal Maestro Luogotenente Paolo Sena.

I premi sono andati al carabiniere Luigi Busà, medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Tokyo, Sigfrido Ranucci, giornalista e conduttore della trasmissione “Report” su Raitre; Giuseppe Bungaro, alfiere della Repubblica; Cristina Cattaneo, docente ordinaria pressol’Università degli Studi di Milano; Benedetto La Motta, medico chirurgo, Furaha Nzirirane, operatrice del Centro Orientamento  e tutorato dell’Ateneo di Palermo e Tiziana Ronzio, fondatrice dell’associazione Tor più Bella.
 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà, l'Arcidiocesi dona cinquemila euro per un ospedale in Congo

PalermoToday è in caricamento