Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Scorci, generazioni e antichi mestieri: premiati i vincitori del concorso "Il borgo più bello d'Italia in uno scatto"

A Petralia Soprana la premiazione della prima edizione del concorso. A giudicare le tre fotografie vincitrici Piera Messineo, Leonardo Alleri e il fotoreporter Igor Petyx

 

Un gioco di sguardi e sorrisi tra un nonno che ha tanto da raccontare e i suoi nipoti pronti ad ascoltare la narrazione di un luogo vissuto e tanto amato, tra presente e passato. Un cielo stellato che bacia in tutte le sue sfumature il borgo più bello d'Italia. E poi un volto scavato dal lavoro ma con la pienezza di un sorriso di chi fa ciò che ama, in quel laboratorio di dolci di cui sembra quasi di poter sentire profumi e sapori. Sono le tre immagini che si sono aggiudicate ieri il podio del concorso "Il Borgo più bello d'Italia in uno scatto", che si è tenuto a Petralia Soprana in una delle sale affrescate di Palazzo Pottino.

Bandito l'estate scorsa con l'obiettivo di raccontare per immagini il territorio, mettendo insieme bellezze del paesaggio e tradizione, il concorso è stato ideato dall'amministrazione comunale guidata da Pietro Macaluso e sposato dall’Italkali, la società che gestisce la miniera di salgemma. A organizzarlo la ProLoco di Petralia Soprana.

A giudicare le decine di scatti che hanno partecipato al concorso, una giuria composta da Leonardo Alleri, Piera Messineo e dal fotoreporter Igor Petyx, nella qualifica di presidente di giuria. Presente anche il presidente del Consiglio comunale Leo Agnello. Terza classificata la fotografia di Martina Polito intitolata "Dolcezze, devozioni e tradizioni". Secondo posto per Luca Sabatino con le due "Luminose stelle che splendono come diamanti nell'antico borgo". Sul gradino più alto del podio "Ricchezza, giochi e tesori tra passato e presente" di Ilaria La Placa.

"Credo profondamente - dice Petyx - nel potere e nella forza dell'immagine. Ritengo che chiunque voglia fotografare, faccia solo del bene alla fotografia. Ognuna di queste immagini è un racconto, un pezzo di vita vissuta, tra la fatica di svegliarsi di notte per catturare un cielo stellato, la bellezza di un racconto generazionale e la dolcezza di una persona cara che è quasi un personaggio, conosciuto da tutti nel borgo". A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di partecipazione mentre alcune delle foto del concorso fanno già parte del calendario 2020 realizzato dall’amministrazione comunale e distribuito alle famiglie di Petralia Soprana.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento