"L'attore tra cinema e teatro", la scuola Piano Focale presenta incontro con Claudio Gioè

L’incontro, organizzato in collaborazione con L’Ersu al pensionato Santi Romano, è aperto a tutti gli appassionati di cinema

Martedì 10 dicembre 2019 alle ore 17 nell’aula Schembri della residenza universitaria Santi Romano (Edificio 1), la Scuola di Cinema Piano Focale ospiterà l’attore Claudio Gioè. L’incontro, organizzato in collaborazione con L’Ersu (Ente Regionale per il Diritto allo Studio), è aperto a tutti gli appassionati di cinema.  Nel corso dell’incontro saranno proiettate foto e brevi filmati che ripercorreranno la carriera dell’attore. Sarà anche ricreato un “salotto cinematografico” dove anche il pubblico potrà intervenire. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Piano Focale (www.pianofocalescuola.it) un corso di studi pratico e teorico sull’arte cinematografica con un’attenzione particolare al nuovo cinema indipendente. L’obiettivo principale della scuola è insegnare agli allievi come realizzare una propria idea cinematografica a basso costo con le nuove tecnologie digitali. Piano Focale è aperta a tutti gli appassionati di cinema senza limiti di età. Si parte dall’alfabetizzazione all’immagine e dalla conoscenza di base dei mestieri del cinema e dei loro meccanismi fondamentali. Le materie sono venti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Claudio Gioè

Dopo la maturità classica conseguita a Palermo, si trasferisce a Roma per studiare recitazione presso l’Accademia di Arte Drammatica Silvio D’Amico. Frequenta seminari di Luca Ronconi ed inizia a recitare a teatro. In pochi anni è divento un volto celebre e amato del cinema e della televisione italiana. Claudio Gioè è un siciliano dai colori normanni che non ha mai accantonato del tutto l’accento palermitano, rimanendo così legato alle sue origini in quasi tutte le sue interpretazioni. La sua espressività ha consentito, inoltre, di calarsi sia in ruoli drammatici che in quelli brillanti con gli stessi ottimi risultati: da “La meglio gioventù” a “La matassa”. Al cinema arriva nel 1997 con il cortometraggio “Qui” di Luca Guadagnino e tre anni più tardi in tv con il telefilm di Claudio Fragasso “Operazione Odissea”. Si fa notare ne “I cento passi” (2000), scritto e diretto da Marco Tullio Giordana sull’omicidio da parte della mafia del giovane Peppino Impastato. Qui Gioè è Salvo Vitale, l’amico di Impastato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

Torna su
PalermoToday è in caricamento