rotate-mobile
Attualità Tribunali-Castellammare / Via Giovanni Meli

Da pianista a nobile, il giapponese Junsuke diventa "Principe Maestro Borbone di Sicilia"

A insignirlo del titolo qualche anno fa è stata la Gran Duchessa Tarja Vittoria Borbone d'Italia, che sentendolo suonare rimase estasiata dalle sue doti musicali. Nel weekend torna in città: al via due giorni di visite ufficiali a Palazzo Pantelleria 

Alcuni anni fa in Sicilia fu insignito del titolo nobiliare di principe dalla Gran Duchessa Tarja Vittoria Borbone d'Italia che sentendolo suonare, durante un concorso, rimase estasiata dalle sue doti musicali. Tra qualche giorno il pianista giappone Junsuke tornerà nell'Isola dove ospiterà una delegazione della "Nuova diplomazia reale" in visita a Palermo. Per due giorni alloggerà a Palazzo Pantelleria in piazzetta Meli dove sabato e domenica prossima incontrerà diverse personalità. E per concludere in bellezza, in programma anche una cena-concerto il 27 gennaio per pochi invitati d'onore. 

Il principe insignito di un importante riconoscimento e, insieme ad esso, della responsabilità di promuovere messaggi benefici in giro per il mondo, nel dicembre del 2015 ha creato una fondazione: la Prince Junsuke Peace Foundation, che ha come scopo quello di promuovere la pace nel mondo. Junsuke ha così deciso di ricostruire una "Nuova diplomazia reale" in giro per il mondo in cui attualmente ha coinvolto la famiglia reale Borbone d'Italia e la famiglia imperiale Volkov di Russia, per fare rivivere relazioni reali e storiche, iniziando una nuova e fitta collaborazione diplomatica tra Italia e Russia.

Il 26 e 27 gennaio quattro rappresentanti russi del governo che promuovono la diplomazia reale (tra cui Ingrid Nevenchennaya, giornalista e donna politica che svolge attività diplomatiche con il governo, e Sergei Dvorianov, un diplomatico professionista nel governo russo) visiteranno la Sicilia per salutare il Granduca Anatoli Vittorio Borbone che si accompagna insieme al "principe" Borbone Junsuke. Domenica, sempre nei saloni di Palazzo Pantelleria, si terrà un banchetto di gala. Il menù scelto prevede tutti piatti della tradizione siciliana per rendere omaggio alla terra che ospita la delegazione: sarde a beccafico, paccheri ripieno di ragù di mare, Insalata di carciofi, seppie e tuma persa, cassata al forno.  Durante la cena il "Principe" Junsuke allieterà i presenti con un concerto per pianoforte, dove eseguirà "Tchaikovsky lo schiaccianoci", richiesto dalla delegazione russa.

"La Sicilia è stata il regno della famiglia Borbone ed è un luogo - dice Junsuke - dove torniamo per la seconda volta, a cui siamo profondamente legati. Stiamo dando vita alla nuova diplomazia reale e principalmente vorremmo intensificare le relazioni tra l'Italia e la Russia, mentre il Giappone guarda con grande interesse alle antiche tradizioni europee. Il Granduca Borbone e io abbiamo visitato San Pietroburgo lo scorso dicembre, invitati dalla delegazione russa, quindi questa volta li inviteremo nella nostra "terra" siciliana. La Sicilia è un posto molto importante che ha cambiato la mia vita". 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da pianista a nobile, il giapponese Junsuke diventa "Principe Maestro Borbone di Sicilia"

PalermoToday è in caricamento