rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
L'iniziativa / Palazzo Reale-Monte di pietà / Piazza Verdi

Da Brindisi a Palermo in bici per sostenere la ricerca: volontari e malati di fibrosi cistica pedalano per 650 km

Domenica l'arrivo davanti al Teatro Massimo, dopo sei giorni di viaggio. All’impresa è associata una speciale raccolta fondi si può aderire, adottando un chilometro del percorso con una donazione minima di 10 euro

Martedì sono partiti da Brindisi e domenica sono attesi a Palermo. Seicentocinquanta chilometri in bicicletta per sostenere la ricerca sulla fibrosi cistica, malattia genetica grave più diffusa in Europa, per la quale non esiste ancora una cura risolutiva e che fin dalla nascita colpisce molti organi, in particolare polmoni e pancreas, portando all’impossibilità di respirare. A pedalare per sei giorni da Torre Santa Susanna, attraverso un itinerario in cinque tappe (Messina, Nicolosi, Siracusa, Vittoria e Agrigento) che si concluderà davanti al teatro Massimo, alle 16, i promotori dell'iniziativa, Oronzo De Tommaso, padre di una bambina affetta da fibrosi cistica e responsabile della Delegazione Ffc ricerca di Brindisi-Torre e Vincenzo D’Adamo, presidente di Asd Bike Torrese. e due malati di fibrosi. Con loro ci saranno anche i bikers di Asd Bike Torrese Fabio Moccia, Cosimo Ariano e Pietro Calabrese, oltre a Virginia Fiori, responsabile della delegazione Ffc ricerca di Firenze e Rosario Grasso, entrambi affetti da fibrosi cistica.

“Un grazie di cuore a Vincenzo D’Adamo e a Oronzo De Tommaso per aver promosso anche quest’anno questa importante iniziativa che - dichiara Matteo Marzotto, presidente e co-fondatore di Fondazione ricerca fibrosi vistica - rappresenta un grande aiuto nella lotta alla malattia genetica grave più diffusa in Europa. Una battaglia che come fondazione portiamo avanti da 25 anni investendo senza sosta in attività di ricerca. Sono felice che continuino a nascere eventi come questo che, sulla scia del nostro Charity Ffc Bike Tour, puntano a fare informazione sulla fibrosi cistica e sull’importanza della ricerca FC, giunta oggi a un punto cruciale. Ringrazio anche i volontari delle Delegazioni e dei Gruppi di sostegno per il loro prezioso supporto ai biker lungo il percorso”.

All’impresa è associata una speciale raccolta fondi a cui si può aderire, adottando un chilometro del percorso con una donazione minima di 10 euro. L’intero ricavato sosterrà il progetto di ricerca Ffc 14/2021 che mira a testare un gruppo di molecole particolarmente promettenti nel bloccare l’infezione di Pseudomonas aeruginosa, uno dei batteri più comuni nell’infezione polmonare in fibrosi cistica, e nel contrastare la sua resistenza verso gli antibiotici. Grazie alla straordinaria mobilitazione dei volontari e alla generosità del pubblico, lo scorso anno l’iniziativa ha raccolto oltre 4.500 euro, interamente devoluti all’attività di ricerca promossa dalla fondazione. Per donare si potrà scegliere tra le modalità disponibili alla pagina fibrosicisticaricerca.it/dona-ora indicando la causale Pedalata del Messaggio 2022.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Brindisi a Palermo in bici per sostenere la ricerca: volontari e malati di fibrosi cistica pedalano per 650 km

PalermoToday è in caricamento