Paride Benassai racconta "Un pallone nel cassetto" di Ivan D’Ignoti

L’artista palermitano ha dato la voce al testo di Mario Incudine nello spot sul calcio girato dal giovane regista tra le vie cittadine

Da qualche settimana è online l’ultimo lavoro del regista Ivan D’Ignoti. Un giovane siciliano emergente che ultimamente ha curato la regia degli scherzi del programma televisivo Scherzi a Parte su Canale 5, con Paolo Bonolis, e ha viaggiato per il mondo e per l'Italia. Lo spot dal titolo "Un pallone nel cassetto" vuole promuovere il calcio femminile e maschile e racconta il sogno di tanti ragazzi e ragazze che sperano di diventare calciatori e di poter giocare nello stadio della propria città, che in questo caso è Palermo.

La presentazione del video è avvenuta lo scorso 22 ottobre durante la conferenza stampa per l’apertura della nuova stagione sportiva 2019/2020 della delegazione provinciale Palermo Figc. Il video, che giornalmente sui canali social registra numerose visualizzazioni, è anche un omaggio alla città di Palermo.

Le immagini scorrono via veloci raccontando il viaggio di due bambini, maschio e femmina, che crescono con il pallone tra i piedi inseguendo il loro sogno per le vie di Palermo fino al Renzo Barbera. "Anche qui è possibile sognare": si apre con queste parole la storia scritta da Mario Incudine e raccontata da Paride Benassai con la regia di Ivan D’Ignoti, la musica di Salvatore Sabatino e le riprese di Dario Sabatino. Tutti giovani talenti siciliani che hanno reso ancora più magico lo sport più amato da tutti: il calcio.

"Quando mi proposero di dare la mia voce allo spot - dice Benassai - prima ancora di conoscere il testo, ho voluto vedere le immagini che mi colpirono particolarmente. In esse c’era già poesia e raccontavano sentimenti e grandi valori come l'amicizia, la lealtà, la ricerca dell'evoluzione, la gioia della vita e la speranza che si leggeva negli occhi dei più piccoli. Dalle immagini viene fuori anche la capacità dei luoghi di raccontare storie che vanno oltre la dimensione del tempo. Concetto questo che trova la sua forte espressione anche nel testo scritto da Mario Incudine. Un testo che ti tocca nell'intimo più profondo e ti trasporta nel cuore e nella mente di tutti quei piccoli giovani che animano lo spot. Lo spot è anche un omaggio alla cultura della città di Palermo, raffinata e popolare, colta e raccolta, quella delle vie, dei vicoli e dei mercati, quella raccontata dai monumenti capaci di narrare più di mille parole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento