Lunedì, 26 Luglio 2021
Attualità

Il Palermitano Angelo Faraci vince il Premio Rai Cinema2021 con la Sicilia!

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

E' stato il Primo Festival Internazionale a svolgersi nel mondo dopo i mesi terribili a causa della pandemia Covid-19, così Roma è stata la protagonista Internazionale del Cinema con personaggi di rilievo con il Festival Internazionale del "Film Corto Tulipani di Seta Nera Rai Cinema Channel2021" presieduto dal Presidente Diego Righini e il Direttore Artistico, Paola Tassone giunti alla XIV edizione, rassegna famosa in Italia del Cortometraggio con Rai partnership.

A vincere il primo posto assoluto nel Mondiale Cinematografico Rai del Film Corto edizione 2021, ricevendo il Premio Rai Cinema Channel con la presenza della Stampa, del pubblico e delle telecamere Italiane, pensate è stato il Palermitano Angelo Faraci, classe 1989 all'apice della sua carriera visto che in questi anni lo avete amato dal Gomorra Siciliano in chiave Sociale, Ció che non ti ho Detto per Amazon e Sky; con il Cortometraggio Regenerate sulle forti tematiche sociali della violenza sui Minori, sulle Donne e Sviluppo Sostenibile, così ritornato da Roma porta a casa una vittoria storica per la Sicilia e Palermo visto che quest' ultime sono state il perno centrale del Progetto Cinematografico e pensate tutto ciò trionfando tra i Big del Cinema con giovani aspiranti attori della sua agenzia con uno share in vetta di 151998 visualizzazioni, il film più apprezzato dal pubblico Italiano, valorizzando così con successo le maestranze locali e il territorio come sempre Faraci usa fare da Ambasciatore Siciliano. Adesso il Cortometraggio lo potrete vedere nella piattaforma Rai Cinema, dove vista la vittoria sarà per 1 anno gratuito a tutti nella seguente piattaforma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermitano Angelo Faraci vince il Premio Rai Cinema2021 con la Sicilia!

PalermoToday è in caricamento