Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Dal Vangelo secondo Luca, Orlando incontra il Papa: "Padre Puglisi patrono di Palermo"

Delegazione vola a piazza San Pietro, donata al Pontefice una medaglia ufficiale di Palermo con l’incisione della frase del Beato di Brancaccio: "Se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto". Il sindaco: "La nostra città è cambiata tantissimo"

Il Papa e Orlando

Orlando vola a Roma, incontra il Papa ed esprime un desiderio: "Far diventare padre Pino Puglisi santo patrono di Palermo". Questa mattina a piazza San Pietro una delegazione della città - insieme a un nutrito gruppo che ha rappresentato la città metropolitana di Palermo - ha preso parte all’udienza di Papa Francesco. L'incontro è stato promosso da don Corrado Lorefice, che purtroppo, come ha reso noto attraverso una nota, non ha potuto presenziare per cause di salute. 

Orlando ha donato a Papa Francesco, a nome della città e della città metropolitana, la medaglia ufficiale di Palermo con l’incisione della frase di padre Pino Puglisi: “Se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto”. Il sindaco palermitano ha poi dichiarato: “Questo significativo incontro è una ulteriore e importantissima occasione per ricordare il grande cambio culturale di Palermo negli ultimi 40 anni, cambio che ha visto trasformare la nostra città da capitale della mafia a capitale di cultura non solo artistica ma dei diritti di tutti e di ciascuno. Ciò è stato possibile - ha sottolineato - grazie all’impegno di molti uomini e donne che nel cambiamento ci hanno fortemente creduto, talora sino anche al sacrificio della vita".

"Sono grato - ha aggiunto Orlando - per il contributo che gli uomini della chiesa palermitana hanno dato, dal magistero del cardinale arcivescovo Salvatore Pappalardo al martirio di don Pino Puglisi sino ai giorni nostri. E auspico - ha concluso -  che un giorno il Beato Pino Puglisi possa essere tra i santi patroni della città e della città metropolitana di Palermo,  accanto agli altri santi patroni delle singole comunità cittadine metropolitane, come sono a Palermo Santa Rosalia e San Benedetto il Moro, figlio di uno schiavo e richiamo forte al rifiuto di ogni schiavitù e alla cultura dell’accoglienza dei migranti che costituisce una scelta irreversibile di tutte le comunità metropolitane ispirata e resa forte dal magistero di Papa Francesco".

Erano presenti per la città metropolitana di Palermo oltre al sindaco Leoluca Orlando, il commissario straordinario Girolamo di Fazio, il capogabinetto Marianna Mirto, il dirigente, promotore e organizzatore dell’incontro, Filippo Spallina e l'avvocato Francesco Lombardo. Presenti anche i sindaci dei Comuni di Bagheria, Carini, Partinico, Misilmeri, Termini Imerese, Piana degli Albanesi, Ventimiglia di Sicilia, Corleone, Isola delle Femmine, Castelbuono, Gangi, Lercara Friddi, Ustica, Altofonte e Campofelice di Roccella. "Un incontro - commenta il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque - emozionate e pregno di significato. Quanto Papa Francesco sia di esempio anche per noi amministratori è evidente nel suo pensiero e nelle sue azioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Vangelo secondo Luca, Orlando incontra il Papa: "Padre Puglisi patrono di Palermo"

PalermoToday è in caricamento