menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il team palermitano

Il team palermitano

Olimpiadi di cucina di Stoccarda, in partenza da Palermo 20 chef

Il team è composto da membri dell'Associazione cuochi e pasticceri ed è capitanato da Gaetano Megna. Porterà piatti antispreco realizzati con ingredienti principalmente della dieta mediterranea e ricchi di colore

Fervono i preparativi fra i cuochi del Culinary team Palermo in vista delle Olimpiadi di cucina di Stoccarda, in programma al 14 al 19 febbraio. Da Palermo, capitanati dal Team chef Gaetano Megna, si muoveranno alla volta della città tedesca per partecipare all’importante competizione internazionale quadriennale 20 chef dell’Associazione cuochi e pasticceri Palermo, che hanno ideato e realizzeranno un tavolo freddo con tante preparazioni da sottoporre all’attenzione dei giudici internazionali.

Fra queste ci saranno tre antipasti, quattro finger food (due caldi e due freddi), un piatto festivo, un menù gastronomico da cinque portate, quattro friandises e quattro dessert al piatto. A dare qualche anticipazione sulle caratteristiche del tavolo e sulla progettazione dei piatti è Giacomo Perna, presidente dell’Associazione e Team manager della squadra, che parteciperà alla gara prevista per il 18 febbraio: “Per questa competizione ci siamo ispirati al colore. I piatti, realizzati con ingredienti principalmente della dieta mediterranea, avranno come filo conduttore la presenza dei colori nelle loro varie sfumature”.

La progettazione dei piatti, inoltre, guarda alla sostenibilità nell’uso degli alimenti: “Non possiamo - dice lo chef Gaetano Megna - non guardare alle esigenze della cucina moderna. Pertanto altro importante denominatore comune dei nostri piatti sarà la loro caratteristica antispreco alimentare”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e Società

Festival di Sanremo: il testo della canzone "Amare" de La Rappresentante di Lista

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento