Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Noce / Via Nazario Sauro

Un murale per non dimenticare Pio La Torre e Rosario Di Salvo a 41 anni dall’eccidio

L'inaugurazione dell’opera di Igor Scalisi Palminteri domani (giovedì), alle 10.30, in via Nazario Sauro all'Istituto comprensivo De Amicis-Da Vinci. Sarà presente alla cerimonia il sindaco Roberto Lagalla

Un murale con i volti del segretario regionale del Partito comunista italiano Pio La Torre e del suo autista Rosario di Salvo uccisi dalla mafia 41 anni fa. Le vittime della strage di via Turba sono ritratti in un’opera creata dall’artista palermitano Igor Scalisi Palminteri. Il murale sarà inaugurato giovedì 27 aprile, alle 10.30, nel giardino intitolato a Rosario Di Salvo in via Nazario Sauro, nel quartiere Noce. Lì dov’era nato l’autista di Pio La Torre e dove ha sede uno dei plessi (il Rosso di San Secondo) dell’Istituto comprensivo De Amicis-Da Vinci. Scuola che ha adottato il giardino intitolato a Rosario Di Salvo e coordina la rete nazionale "Rosa Noce" nata nel 2016 e a cui aderiscono trenta scuole.

"Rosa Noce" è il titolo di un libro di Sergio Infuso, presidente dell’Associazione per i Diritti del Cittadino, tra i promotori dell’iniziativa di domani. Un libro scritto da Sergio Infuso dopo la scomparsa della moglie nel 2008, Rosa appunto, e che racconta “la nostra storia d’amore e il nostro impegno sociale”. Il murale è stato finanziato attraverso il progetto Traiettorie Urbane dal Centro Diaconale La Noce e con il contributo del Centro Pio La Torre e quelli di una sottoscrizione.

Gli alunni di alcune classi – 3A, 4A , 4D e 4F - della scuola primaria De Amicis-Da Vinci hanno incontrato nei giorni scorsi l’autore del murale e gli hanno mostrato alcune tele dipinte da loro e che ritraggono San Benedetto il Moro a Ballarò, Sant’Erasmo al molo Sant’Erasmo e Santa Rosalia nel quartiere Albergheria. Le attività grafico-pittoriche sono state coordinate dalle insegnanti Graziella De Gregorio e Cristina Greco. “Con il murale – dice Sergio Infuso – vogliamo affermare ancora una volta che c’è una generazione di ragazzi e ragazze, di uomini e donne che vuole costruire memoria e testimoniare il proprio impegno contro le mafie. All’inaugurazione parteciperanno tra gli altri il sindaco di Palermo Roberto Lagalla, Sergio Infuso, Giovanna Genco dirigente dell'istituto De Amicis – Da Vinci, Fabio Giambrone, Anna Ponente, Cristina Deleo e Sonia Spallitta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un murale per non dimenticare Pio La Torre e Rosario Di Salvo a 41 anni dall’eccidio
PalermoToday è in caricamento