menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' morto il musicista palermitano Riccardo Luciani: era sua la sigla dell'Almanacco del giorno

Aveva 89 anni. Nel 1963 iniziò a lavorare alla Rai, inaugurando una copiosa e fortunata produzione musicale legata al cinema e alla televisione

Il musicista palermitano Antonino Riccardo Luciani, raffinato compositore che ha ripreso antiche melodie e a lungo consulente musicale della Rai, per la quale firmò la storica sigla della rubrica "Almanacco del giorno dopo", è morto ieri all'ospedale di Careggi a Firenze, dopo una lunga malattia, all'età di 89 anni. Era nato a Palermo nel 1931.

LUCIANI-2Ultimo allievo della scuola di Rosario Scalero e diplomato con Vito Frazzi al Conservatorio 'Luigi Cherubini' di Firenze, Luciani nel 1963 iniziò a lavorare alla Rai, inaugurando una copiosa e fortunata produzione musicale legata al cinema e alla televisione. Ha firmato, ad esempio, la colonna sonora per il film di Eriprando Visconti "Il caso Pisciotta" e più di una settantina di collaborazioni con le case discografiche Rca e Ricordi. Nel 1976 Luciani compose "Chanson balladée", ispirato a una melodia francese trecentesca di Guillaume de Machaut, usata come sigla di "Almanacco del giorno" dopo per quindici anni: la trasmissione è andata in onda dal 1976 al 1992 tutti i giorni dal lunedì al sabato alle ore 19:45 e faceva da traino al Tg1 delle 20.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento