rotate-mobile
Attualità

Monopoly arriverà in 30 scuole del Palermitano, gli studenti realizzeranno un tabellone

Dopo aver toccato gli istituti comprensivi di Cruillas e dello Sperone, l'iniziativa della Fondazione Le Vie dei Tesori toccherà altri plessi della città e della provincia

Le Vie dei Tesori ha portato nelle scuole il grande tabellone del Monopoly Palermo. Gli alunni vogliono giochi, pulizia, illuminazione; spiagge e mare puliti vicino al quartiere. I bambini dell'istituto comprensivo Mendelssohn di Cruillas  cambierebbero i nomi alle strade: via delle Feste (con tante decorazioni), via del Gioco infinito (con campi da calcio e boschi), via della Corsa (con canili e piste per le auto), via dell'Immaginazione (con un orfanotrofio e case belle, per "i bambini che arrivano senza mamma"). Invece all'istituto comprensivo Sperone-Pertini, i bimbi vorrebbero poter giocare a calcio con gli amici, senza dover farsi strada tra l’immondizia; un parco, "tolto senza alcun motivo" - dicono - e magari raggiungere la spiaggia e trovarla pulita.    

I bambini hanno scoperto la città ma ne hanno anche immaginata una ideale, a misura di piccoli uomini e piccole donne. E’ capitato prima lunedì scorso allistituto comprensivo Crullias - plesso Mendelssohn, diretto da Maria Rosa Caldarella; poi stamattina all'istituto comprensivo Sperone-Pertini, dove, alla Experience Monopoly - disegnata con Valentina Bruno e lo staff di Curiocity - hanno partecipato il vicepresidente del Consiglio comunale, Giuseppe Mancuso e Laura Anello, presidente della Fondazione Le Vie dei Tesori.

Non è più un semplice gioco da tavolo, ma un’immersione nella città a 360 gradi attraverso "laboratori di urbanistica partecipata". Per coinvolgere i bambini nella conoscenza e nell’amore per gli spazi e stimolarli a raccontare la città che vivono e quella che desiderano.  "Dopo averlo portato in piazza a Palermo, ecco Monopoly Palermo nelle scuole di periferia - dice Laura Anello -, poi arriverà nelle aule del Palermitano per quello che è veramente un esercizio di cittadinanza attiva". Per Antonella Di Bartolo, direttore dell'istituto comprensivo Sperone-Pertini, "i laboratori sul Monopoly sono uno strumento di conoscenza di Palermo, certamente, ma anche un modo di capire che tipo di sviluppo potrebbe avere una città di domani":     

È l’avvio di un percorso, sostenuto dalla Città metropolitana, che vedrà tabelloni del Monopoly Palermo arrivare in 30 scuole delle città e dei borghi del Palermitano insieme con le istruzioni per realizzare il laboratorio. Al termine del percorso, l’anno prossimo, tutto il materiale raccolto andrà a realizzare un tabellone del Monopoly prodotto dai bambini, che sarà presentato in un evento pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monopoly arriverà in 30 scuole del Palermitano, gli studenti realizzeranno un tabellone

PalermoToday è in caricamento