Mercoledì, 12 Maggio 2021
Attualità

Boom di ascolti in tv per "Io sono Mia", Loredana Bertè è "palermitana"

Il biopic sulla vita e la carriera di Mia Martini ha conquistato oltre 7 milioni di spettatori. A interpretare il ruolo della sorella della protagonista l'attrice e regista Dajana Roncione: "Sono fortunata e davvero felice di aver contribuito a questo progetto"

L'attrice Dajana Roncione nei panni di Loredana Bertè sul set con Serena Rossi

Grande successo di ascolti martedì sera su Rai 1 per "Io sono Mia", biopic sulla vita e la carriera di Mia Martini, che vede la monrealese Dajana Roncione, nata a Palermo, vestire i panni di Loredana Bertè: oltre 7 milioni gli spettatori, share pari al 31%. Il film, in cui Serena Rossi interpreta la protagonista, ha conquistato gli italiani e permesso anche ai più giovani di scoprire questa straordinaria artista riscattandola anche dalle infamanti voci che hanno distrutto la sua carriera.

“Il mio personaggio - racconta Roncione - si può definire un piccolo cameo su Loredana Bertè. Infatti sarebbe stato difficile raccontarla tutta la sua storia. Bisognerebbe fare un film. Tutto su di lei! In questo film, Loredana Bertè la vediamo più come sorella e sostenitrice che come rock-star, anche perché il periodo che viene raccontato sono gli anni ‘70 quando Mia e Loredana si erano appena trasferite a Roma, sono "gli anni più divertenti".

L'attrice e regista Dajana Roncione, 34 anni, che oggi vive a Oxford con il suo compagno, Thom Yorke, leader dei Radiohead, così commenta su Instagram il successo del film: “Sono fortunata e davvero felice di aver contribuito a questo progetto che prima di tutto è stato il desiderio di chiedere scusa ad un’artista meravigliosa come Mimí. Grazie a Loredana Bertè quell'abbraccio non me lo scorderò più". 

Il riferimento è ad un abbraccio tra l'attrice e la cantante immortalato in uno scatto (visibile nella foto sotto), postata sempre dalla monrealese. "Che bellezza vederla contenta di me - scrive sui social a commento di questo scatto Roncione - che interpreto lei. Sentire che le sto simpatica ecco! Sapere che lei ogni volta che mi vedeva. Si divertiva mi "scombina i capelli" dalla felicità! Che figata averti interpretato! Che figata esserti piaciuta!".

Roncione si è diplomata all'Accademia Nazionale di arte Drammatica Silvio D'Amico. Ha debuttato nel mondo del teatro, portando in scena nel 1999 la rappresentazione "I giganti della montagna" di Luigi Pirandello. Vanta una carriera di tutto rispetto: ha collaborato con Sollima, Placido, Tornatore e molti altri. Ha anche recitato nella serie di Pif "La mafia uccide solo d’estate" e nel "Commissario Montalbano".

Il pubblico, stando ai commenti pubblicati sui social, ha apprezzato la sua ultima interpretazione: sono in tanti a scriverle "sei stata bravissima" e per qualcuno l'attrice "restituisce una Loredana Bertè genuina, spavalda, e profondamente legata a Mimì". Per diventare libera, irriverente e anticonformista Loredana, svela l'attrice "non dovevo avere più paura. E da lì che sono partita per interpretarla.” 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di ascolti in tv per "Io sono Mia", Loredana Bertè è "palermitana"

PalermoToday è in caricamento