rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Attualità

Lavoro, quattro aziende palermitane a confronto con trenta giovani migranti

Il “Career day” è stato organizzato da Send nell'ambito del progetto Harraga 2. Gli imprenditori di Osteria Ballarò, Pasticceria La Martorana, Altroverso e Libreria Portinaio si sono presentati ai ragazzi e raccontato i loro processi produttivi

Mettere in contatto aziende del territorio in cerca di personale e giovani migranti desiderosi di mettersi alla prova sul mercato del lavoro. E' questo lo scopo del “Career day” organizzato da Send agenzia per il lavoro, nell'ambito del progetto Harraga 2 di Ciai nell’ambito del quale, a Palermo, si promuovono processi di inclusione per minori migranti non accompagnati.

Il 6 marzo scorso, al Cpia (centro provinciale per l'Istruzione degli adulti) Nelson Mandela si sono incontrati e presentati alcuni imprenditori di Palermo e circa trenta studenti dell'istituto in cerca della loro prima esperienza formativa. Quattro aziende, in particolare - Osteria Ballarò, Pasticceria La Martorana, Altroverso e Libreria Portinaio - si sono presentate ai ragazzi e hanno raccontato i loro processi produttivi.



Particolare attenzione è stata posta agli aspetti legati alla responsabilità sociale del mondo imprenditoriale e l’impatto positivo che può avere sul territorio contribuire ad accompagnare le persone all’autonomia e all’autodeterminazione. E poi, il momento più importante, che gli studenti certamente ricorderanno come una tappa importante della loro vita: il primo colloquio di lavoro. Per più di un’ora gli studenti, in via di conseguimento della licenza media, si sono seduti attorno al tavolo con i rappresentanti delle imprese presentandosi, curriculum alla mano, e raccontando di sé, delle proprie passioni e delle proprie aspirazioni, raccogliendo in molti casi l’interesse degli imprenditori.

Il Career day è stato anche un momento di restituzione alla comunità delle attività di progetto, un'occasione per condividere le riflessioni e gli obiettivi raggiunti in questi due anni di Harraga 2 a Palermo, un progetto che punta sull'autonomia dei giovani stranieri grazie a varie azioni dall'inclusione lavorativa a quella sociale. Il progetto è stato realizzato da CIAI (Centro Italiano Aiuti all'Infanzia) in partenariato con alcune organizzazioni che sul territorio, da diversi anni, hanno “fatto rete” nel segno dell'inclusione: Cesie (Centro Studi e Iniziative Europeo), Cledu (Clinica Legale dei Diritti Umani), Comune di Palermo e Send agenzia per il lavoro, che ha organizzato il Career Day e che ha messo a disposizione la sua ventennale esperienza nell’orientamento e nelle politiche attive, occupandosi di promuovere l’occupabilità dei minori frequentanti i Cpia.

“In questo caso – dice Tiziana Alioto di Send - abbiamo lavorato su tre fronti: sui minori stessi promuovendo competenze di auto-orientamento, con gli insegnanti formandoli su tematiche legate ai giovani migranti e alla didattica orientativa e, infine, con le aziende, sensibilizzandole e rafforzando il legame tra realtà produttive e mondo della scuola”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, quattro aziende palermitane a confronto con trenta giovani migranti

PalermoToday è in caricamento