rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità

"Sintesi di colori", l'opera di Maurilio Catalano splende in via Libertà per le festività natalizie

E' stata inaugurata sul balcone dell’Agenzia Generali Palermo Mare. Si tratta di un omaggio al grande artista scomparso lo scorso 21 ottobre

Ieri alle 19 -  per la vigilia dell’Immacolata -  sul balcone dell’Agenzia Generali Palermo Mare in via Libertà (Palermo) è stata accesa un’installazione del Maestro Maurilio Catalano. L’ "opera luminosa", visibile dalla strada, è un omaggio al grande artista scomparso lo scorso 21 ottobre e allo stesso tempo un simbolo augurale per un anno luminoso non solo per Palermo ma per la sua amata Sicilia.

Sintesi di colori - questo il titolo dell’opera che è alta sei metri - sarà esposta fino alla fine delle festività natalizie e testimonia come l’arte travalichi i limiti fisici e temporali continuando a far vivere i grandi artisti. Maurilio Catalano è stato, e per sempre sarà, l’ambasciatore artistico della Sicilia nel mondo. Una Sicilia ricca di colori, intensa, allegra e attrattiva.  Una Sicilia mai in ginocchio ma protagonista della scena con il suo mare, le sue barche, il suo sole, le sue fiocine e il blu intenso vibrante che solo Maurilio Catalano sapeva creare.  

"Abbiamo accolto con gioia  - dicono Chiara e Roberta Catalano - l’invito di Mimmo Pangallo ad esporre l’installazione luminosa realizzata da nostro padre, per renderla fruibile a tutti i cittadini e illuminare coi suoi colori, ancora una volta, la sua amata Palermo".

"Maurilio Catalano - dice Mimmo Pangallo - non era un Uomo come tutti gli altri. Ha rappresentato un ponte tra la storica tradizione dei grandi siciliani e le nuove generazioni che lo considerano uno dei più importanti Artisti, la cui immagine é conosciuta in italia e all’estero come icona di sicilianità".

Opera Maurilio Catalano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sintesi di colori", l'opera di Maurilio Catalano splende in via Libertà per le festività natalizie

PalermoToday è in caricamento